Ultim'ora
Commenta

Consiglio del 29 dedicato alle
mozioni. Draghetti: 'Lascio
atteggiamento ostruzionista'

Il Consiglio comunale del prossimo 29 ottobre sarà interamente dedicato alle mozioni dei consiglieri di minoranza e riprenderà esattamente da dove si era interrotto, ovvero dalla presentazione pentastellata volta all’adozione del programma ministeriale “plastic free”.

La seduta era stata sospesa dal presidente Gianluca Giossi dopo che la maggioranza ha lasciato l’aula Ostaggi, facendo mancare quindi il numero legale per lo svolgimento. La causa scatenante è stata l’atteggiamento definito “ostruzionista” del consigliere grillino Manuel Draghetti che si è difeso: “La volontà di utilizzare tutti i minuti a disposizione per ognuno dei nove emendamenti (12 ciascuno, ndr) è stato una risposta alla provocazione di Tiziana Stella, che mi ha accusato di ‘stressare la macchina comunale’ con troppe interrogazioni”.

L’ostruzionismo non era piaciuto alla maggioranza consiliare e, considerati alcuni interventi del centrodestra, neppure alle altre minoranze che secondo il capogruppo Pd Jacopo Bassi “subiscono questo comportamento, vedendosi rimandate le proprie mozioni. Mi auguro non si ripeta la situazione e che Draghetti lasci lavorare il Consiglio”.

Una speranza confermata dallo stesso pentastellato, che ha annunciato di non ritirare la mozione, ma di utilizzare esclusivamente il tempo necessario alla presentazione degli emendamenti, circa un paio di minuti per ognuno, spiegando che “l’atteggiamento ostruzionista è stato un’eccezione circoscritta alla scorsa seduta. Voglio dare spazio anche agli altri punti all’ordine del giorno”.

La mozione, se nulla è cambiato rispetto al Consiglio del 15 ottobre, non verrà approvata, in quanto Forza Italia e centrosinistra avevano espresso intenzione di voto negativa. Più cauti la Lega e il Polo Civico.

Durante l’assise del prossimo lunedì si discuteranno anche le mozioni riguardo gli Stalloni (Beretta – Zanibelli), il futuro di piazza Garibaldi e la doppia genitorialità (gruppo FI), la valorizzazione della biblioteca e l’abbattimento degli alberi di via Bacchetta (M5s).

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti