Commenta

Terza udienza del processo
al sequestratore del bus.
In aula i primi testimoni

Foto TgCom24

Terza udienza a Milano del processo a Ousseynou Sy, l’autista che lo scorso marzo aveva sequestrato 50 studenti delle Vailati e i loro professori sull’autobus che avrebbe dovuto condurli in palestra. L’uomo si trova in carcere ed è accusato di strage, sequestro di persona aggravato dalla minore età delle vittime, incendio, resistenza e lesioni. Tutti i capi d’imputazione sono aggravati dalla finalità terroristica. L’autista ha scelto di non essere processato con il rito abbreviato e quindi ha rinunciato allo sconto di un terzo della pena in caso di condanna. Rischia così fino a 20 anni di carcere. Questa mattina alle 9.30 si è aperta l’udienza a Milano e sono stati ascoltati i primi testimoni. “Aveva un accendino in mano e gridava ‘spostatevi o do fuoco a tutto il pullman'”: così un carabiniere ha raccontato quelle fasi concitate in cui con altri colleghi salvò i ragazzini. “Abbiamo iniziato a spaccare i vetri per far uscire i bambini, i bambini uscivano e iniziavano anche a divampare le fiamme”, ha aggiunto il testimone.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti