Commenta

Processo a Sy: responsabilità
del Miur non coinvolge la
condotta degli insegnanti

Foto TgCom24

In merito al processo a Ousseynou Sy sono d’obbligo alcune precisazioni. La chiamata in giudizio nei confronti del Miur non è da imputare ad eventuali negligenze del personale scolastico (professori e bidella), ma per il fatto che i ragazzini si trovavano sotto la tutela della scuola. Il Miur è dunque stato coinvolto non per lo specifico comportamento dei docenti Cadei e Andrico, ma perché la navetta transfert era in gestione alla scuola.

A specificarlo sono gli avvocati Patrini e Groppelli. In particolare i legali dei professori tengono a specificare che “i nostri assistiti sono vittime di quanto accaduto. Hanno sofferto e continuano a soffrire per la vicenda”.

L’avvocato Ennio Andronico ha sottolineato che “La richiesta di accertamento di responsabilità del Miur si fonda solo sul fatto che gli studenti si trovavano a scuola, in orario di lezione”. Nessuno dunque imputa eventuali responsabilità al personale dell’istituto.

La prossima udienza è in programma per l’11 novembre alle 9.30. Con molta probabilità i primi testimoni a comparire in aula saranno i carabinieri intervenuti sul posto il 20 marzo, giorno del sequestro dei ragazzi.

ab

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti