Commenta

Cappellini (Lega)
a Crema: 'Prima di tutto
la sicurezza dei cittadini'

Tour cremasco per l’assessore uscente di Regione Lombardia Cristina Cappellini, candidata nella lista della Lega Nord al fianco di Attilio Fontana. Parola d’ordine ‘sicurezza’, perché come ha sottolineato più volte in questi giorni, anche dai canali social “Dobbiamo essere liberi di muoverci in città, senza paure”

L’esponente del Carroccio ha incontrato, insieme al segretario cittadino Andrea Agazzi e altri sostenitori del partito, i residenti delle case popolari di piazza Di Rauso a Santa Maria. Un complesso residenziale che, come gli altri presenti a Crema, presenta molti casi di morosità. “Oltre a questo mancano i presidi – ha spiegato Agazzi – il corpo di polizia locale è sottodimensionato e qui, come a Ombriano, la sera è la terra di nessuno”. Una residente ha raggiunto la candidata in cortile per mostrare tutti i problemi del complesso popolare, dai lavori mai finiti a quelli mai iniziati: “Siamo stufi. Ci sentiamo abbandonati”.

Il segretario cittadino ha poi riferito all’assessore uscente la mozione sicurezza che verrà discussa giovedì in Consiglio comunale, a firma della Lega Nord e del Polo Civico. “Non chiediamo di militarizzare la città, semplicemente auspichiamo che le forze dell’ordine possano essere più presenti nei punti critici, in modo che la sicurezza percepita dai cittadini con i presidi si tramuti in sicurezza effettiva”.

Oltre alla questione dell’edilizia popolare, nell’agenda della Cappellini anche un passaggio ai giardini pubblici, in viale Repubblica e in via Rossignoli a Ombriano per tornare sul tema della presunta moschea abusiva nel capannone. “Crema è una bellissima città, ma ha dei problemi ancora irrisolti, per primi sicurezza e degrado. Vanno affrontati, attraverso un migliore dialogo tra le istituzioni e l’ascolto di chi si appella a noi politici”.

“Mi auguro che il prossimo governo nazionale investa nella sicurezza dei propri cittadini – ha concluso l’assessore Cappellini – perché ha la priorità su tutto”.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti