Cronaca
Commenta

Musica troppo alta
in orario notturno,
denunciati alcuni locali

Molte in questi giorni sono state le lamentele da parte di residenti per la musica ad alto volume diffusa da alcuni locali notturni che, incuranti di arrecare disturbo, effettuano spettacoli e diffondono musica ad altissimo volume fino a tarda notte, specie nel fine settimana.

Per questo motivo il Commissariato di Crema ha incrementato l’attività di vigilanza, anche a seguito di numerosi esposti presentati alle Forze dell’ordine, inviando pattuglie della Polizia Amministrativa e della Squadra Volante a verificare che l’attività di intrattenimento si svolgesse nel rispetto della legge e del l’ordinanza comunale sugli orari degli intrattenimenti musicali.

L’attività di controllo della Polizia di Stato ha sinora già portato in quattro occasioni diverse a due denunce in stato di libertà per disturbo al riposo e alle occupazioni delle persone, oltre a due contravvenzioni per aver diffuso musica ad alto volume oltre gli orari consentiti.

Non si escludono nei prossimi giorni provvedimenti più incisivi a carico degli inadempienti, posto che la normativa – come si era ricordato in apertura della stagione presso gli uffici del Comune nel corso di una conferenza stampa tenuta dal Sindaco – non consente di superare ben precisi limiti di diffusione sonora e, in ogni caso, l’attività musicale deve cessare alle ore 23.00 all’interno della fascia delle mura cittadine ed alle ore 24.00 nelle restanti zone, come previsto dall’ordinanza emanata in materia dal Comune di Crema.

I locali che non verranno trovati a norma, oltre alle sanzioni amministrative, rischiano una denuncia penale e provvedimenti accessori che vanno dalla semplice diffida alla revoca della licenza per i casi più gravi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti