Commenta

3mila euro per Concordia
il risultato di “Terre in moto”
di domenica al Sant’Agostino

È di circa 3mila euro il bilancio di “Terre in moto” il progetto solidale promosso dall’assessorato alla cultura di Crema, presso i Chiostri del Sant’Agostino, che si è tenuta domenica scorsa.
Quella di domenica è stata solo la prima di una serie di proposte promosse dall’Amministrazione comunale, per sostenere la ricostruzione di Concordia sul Secchia, comune modenese gravemente colpito dagli eventi sismici degli scorsi mesi.

I NUMERI

Nonostante l’incertezza per il tempo, autunnale più che estivo, e nonostante si trattasse di una domenica di metà luglio, l’evento organizzato in poco tempo dall’assessorato alla cultura, ha fatto registrare una buona affluenza di cremaschi i quali, oltre che apprezzare i prodotti venduti dai titolari di aziende colpite gravemente dagli eventi sismici, si sono anche divertiti, grazie alla presenza di diverse band, che hanno suonato nella seconda parte della giornata.
Dopo i ringraziamenti a tutti i collaboratori, a Lorenzo Sartori e Daniele Cannistrà, alle associazioni che hanno partecipato, ai funzionari del comune, ai gestori del “Caffè del Museo”, l’assessore Vailati ha comunicato le cifre definitive: Circa 600 euro l’incasso dei produttori presenti (con i vini delle Cantine Divinja con sede nella frazione di Sorbara del comune di Bomporto ed i meloni dell’Azienda Agricola Gasperi Possidonio, di San Possidonio), ai quali si devono aggiungere, le offerte di associazioni e cittadini che ammontano a 2.350,72 euro.
Da sottolineare per l’assessore Vailati, anche l’aspetto positivo derivante dalla volontà di tornare a utilizzare i Chiostri del Sant’Agostino.

I produttori provenienti dalle zone terremotate, presenti domenica scorsa a "Terre in moto"

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti