Cronaca
Commenta

Musica, arte e buon cibo:
torna Fest’Anffas a santa Maria

Anffas in festa presso il circolo Arci di Santa Maria. Da venerdì 24 giugno a lunedì 4 luglio musica, arte, buon cibo e tantissima inclusione

Musica, arte, tombola e tanto buon cibo. Torna Fest’Anffas, il tradizionale appuntamento estivo all’Arci di santa Maria per sostenere l’associazione presieduta da Daniela Martinenghi. Si parte venerdì 24 giugno fino a domenica 26 giugno. E poi la settimana successiva da venerdì 1 luglio a lunedì 4 luglio. “Siamo pronti a riproporre con entusiasmo la festa dedicata agli amici dell’Anffas. Un’occasione per stare di nuovo insieme dopo il difficile periodo della pandemia” spiega il volontario ed anima della festa Gigi Venturini. “Ringraziamo di vero cuore l’associazione che anche quest’anno ha aderito di buon grado e ci ha aiutato a superare alcune difficoltà organizzative”.

Il programma come si diceva è vario. Non mancherà il buon cibo, tutte le sere dalle ore 19. Poi la musica, ogni sera con ospiti diversi. Si parte venerdì con Gino e la band. Poi a seguire Tino 68, The clown and the jocker, Rockanta, Luna park, 3aqustic e guest stars per chiudere lunedì 4 luglio con White noise. Grande appuntamento con la tradizionale tombolata in compagnia dei ragazzi di Anffas Crema. “Un bel momento – spiega Venturini – che ricordiamo con grande gioia e che siamo pronti a replicare con tantissimo entusiasmo”. Infine, proprio nell’ambito della venticinquesima edizione di Fest’Anffas si concluderà il progetto Dipingo una poesia, curato da Uni-Crema in collaborazione con la compagnia teatrale Si va in scena. L’appuntamento con l’asta benefica dell’esposizione che ha girato (quasi) tutto il Cremasco è per domenica 3 luglio dalle ore 18. Alle 22 è in programma la tradizionale sottoscrizione a premi.

Per la presidente di Anffas Crema aps, Daniela Martinenghi: “il ritorno di questa festa ci riempie il cuore di gioia. Per i cremaschi non sarà solo l’occasione di passare una bella serata in compagnia sostenendo le nostre attività, sarà anche un modo per fare inclusione attivamente”. Vale a dire “giocare, divertirsi, di nuovo insieme abbracciando le differenze. Grazie di cuore ai promotori per aver rimesso testa, cuore, gambe e braccia in questa iniziativa. Siamo pronti: Anffas c’è e Crema, come sempre, non si tirerà indietro”.

© Riproduzione riservata
Commenti