Politica
Commenta

Elezioni amministrative 2022,
è arrivato il grande giorno

Nella giornata di oggi, domenica 12 giugno 2022, i cittadini cremaschi saranno chiamati a votare per i referendum abrogativi e per l’elezione diretta del sindaco e del consiglio comunale. Le elezioni si svolgeranno nella sola giornata di oggi, dalle ore 7 alle ore 23.

Possono votare per le elezioni comunali tutti i cittadini italiani iscritti nelle liste elettorali che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età alla data del 12 giugno 2022. Potranno votare anche gli elettori residenti all’estero avvisati tramite cartolina-avviso. Per i referendum abrogativi gli elettori residenti all’estero voteranno invece per corrispondenza tramite plico inviato dal Consolato di riferimento. Potranno votare per le elezioni comunali anche i cittadini dell’Unione Europea residenti a Crema che entro il 3 maggio 2022 abbiano fatto richiesta di essere iscritti alla lista aggiunta “Stranieri Comunali”.

L’elettore dovrà presentarsi al seggio munito della tessera elettorale e di un documento di riconoscimento valido. I risultati comunicati da ciascuna sezione elettorale saranno visibili in tempo reale sul sito istituzionale del Comune di Crema.

Le schede per i referendum sono di diversi colori – rosso, arancione, giallo, grigio e verde. Trattandosi di referendum abrogativo chi vuole mantenere le norme in vigore deve rispondere NO, chi le vuole eliminare deve rispondere SÌ. La scheda per le elezioni comunali è invece di colore azzurro.

Per rinnovare sindaco e amministrazione, si può mettere una X sul nome del candidato sindaco e su una delle liste che lo appoggiano (e il voto andrà sia al sindaco che alla lista), oppure si può votare solo il candidato sindaco (e il voto non si estende ad alcuna lista).

Se si mette la X solo sulla lista, il voto andrà anche al candidato sindaco che quella lista sostiene. È consentito anche il voto disgiunto: si può segnare una X su un candidato sindaco e una X su una lista che ne appoggia uno diverso.

È possibile esprimere un massimo di due preferenze, scrivendo il nome e cognome negli spazi previsti a fianco dei simboli delle liste (in allegato il cartellone che riporta tutti i candidati al Consiglio comunale) ma queste devono essere date a candidati di sesso diverso e facenti parte della stessa lista: in caso contrario, la seconda preferenza viene annullata.

Ricordiamo i nomi ed i partiti di appartenenza dei sei candidati sindaco: Simone Beretta, indipendente di centrodestra, Fabio Bergamaschi, centrosinistra, Maurizio Borghetti, centrodestra, Manuel Draghetti, Movimento 5 Stelle, Paolo Losco, Sinistra Unita e Oronzo Santamato, destra, Lista Noi Crema.

Insieme a Crema il secondo Comune del cremasco interessato alle elezioni amministrative è il comune di Credera Rubbiano. A sfidare il sindaco uscente, Matteo Guerini Rocco, è Francesca Cerasola.

© Riproduzione riservata
Commenti