Economia
Commenta

PNRR: 980 mila euro a Crema
per la mensa della Braguti

Il Comune di Crema è in graduatoria con il punteggio di 32,263 nel Bando PNRR di potenziamento dell’offerta dei servizi di istruzione “Mense scolastiche” e otterrà il finanziamento di 980mila euro per il progetto di demolizione e ricostruzione della mensa al servizio della scuola primaria Braguti.
Un’ottima notizia che premia il lavoro di progettazione degli uffici comunali, che in questi mesi hanno concentrato i massimi sforzi sul Piano nazionale e i suoi fondi; una capacità di fundraising non nuova e che porta un altro milione di euro in città.

“Avevamo detto che avremmo amministrato fino all’ultimo giorno e così è stato”, commenta la sindaca di Crema, Stefania Bonaldi. “Nei mesi scorsi, di mano in mano che venivano resi noti i bandi per assegnare le risorse del PNRR, ci siamo fatti trovare pronti per candidare progetti, concept e studi di fattibilità e così, anche l’ultimo ‘giorno lavorativo’ prima delle elezioni possiamo annunciare un altro milione di euro che atterra a Crema per un importante riqualificazione di un edificio scolastico. Una bellissima prova del valore del nostro ufficio tecnico e anche del coordinamento serrato, proprio sul PNRR, portato avanti dall’Assessorato di Cinzia Fontana, che si conferma una risorsa vigile e preziosissima per l’Amministrazione. Un bel lascito a chi verrà dopo, ma soprattutto ai piccoli studenti delle scuole Braguti e alle loro famiglie”.

L’intervento prevede la demolizione della struttura prefabbricata esistente e la costruzione di una nuova mensa, realizzata con tutte le tecnologie conformi alle normative vigenti in tema di impiantistica, prestazioni energetiche e superamento delle barriere architettoniche: 500 mq capaci di accogliere 314 alunni per il pasto quotidiano.

© Riproduzione riservata
Commenti