Spettacolo
Commenta

Cre: festa per Carla
al San Domenico

Applausi, sincero ringraziamento alla straordinaria realtà del Centro di Riabilitazione Equestre e tanta emozione ieri sera al San Domenico, che con un platea numerosissima ha omaggiato Carla Baccanelli Tolotti, cui è ufficialmente dedicata la struttura di via Verdi. Ad aprire la serata, la voce fuori campo della terapista Monica Marazzi, con un toccante ricordo completato sul palco, dalla danza in carrozzina di Chiara Pedroni, a seguire, il presidente del CRE, Alessandro Zambelli ha ricordato la festa di tre anni fa, per i primi 40 anni di attività del Centro: “Per 20 anni, alle 10 del lunedì ricevevo la telefonata di Carla Baccanelli Tolotti, che amava definirsi figlia dell’amore, e che per me era il CRE, anima e vita.

Della struttura e di cosa si fa al suo interno ha parlato Lorena Riccetti, con le immagini che scorrevano sul maxischermo, testimonianza di che cosa è il Metodo globale di riabilitazione a mezzo cavallo (Mrgc), terapia del movimento che facilita la costruzione o ricostruzione di schemi senso-motori, attraverso la somministrazione di stimoli adeguati. Poi spazio alla qualità delle note e delle canzoni che hanno saputo offrire al pubblico, Debora Tundo, Gianluca D’Alessio alla chitarra, Alessandro Lupo Pasini al pianoforte, Claudio Giacomazzi al violoncello, Fabio Crespiatico al basso e Lele Melotti alla batteria, coadiuvati dalle ragazze dell’Accademia Simposio Vocalist di San Pellegrino Terme e dalle performance delle ballerine dell’accademia di danza di Denny Lodi. Ricco il repertorio presentato, caratterizzato dall’interpretazione di diversi brani celebri del Festival di Sanremo: dal recente Irama, alla prima edizione del 1951 con Nilla Pizzi e, via via, i successi di Mina, Lucio Battisti, Claudio Baglioni, Lucio Dalla, Luca Barbarossa, Roberto Vecchioni, Mia Martini.

Nel corso della serata condotta da Gianluca Savoldi, anche nella veste di cantante, sul palco ad omaggiare Carla Baccanelli Tolotti, anche Lina Casalini e Francesco Maestri che hanno letto un testo di Luciana Groppelli e Rachele Donati De Conti, che ha interpretato un testo
tratto da un brano di Silvia Bragonzi.

Al termine, il presidente Zambelli ha voluto chiamare per i meritati riconoscimenti da parte di tutti, lo staff del Cre al completo, dal direttore Agostino Savoldi, a Santa Marzatico, le terapiste, i preziosi volontari, con le note di Volare…, che ha dato anche il titolo alla serata, a chiudere lo spettacolo celebrativo del Centro di via Verdi. Tra quindici giorni, domenica 15 maggio, dalle 10 alle 18, tutti al CRE, per Anch’io Campione: “Per chi può, gli Stalloni saranno aperti per Anch’io Campione”, ha concluso Alessandro Zambelli.

I.G.

© Riproduzione riservata
Commenti