Economia
Commenta

Parco del Serio e Comune per
il ‘Parco dei colori e dei profumi’

Con l’arrivo della primavera, nell’area di oltre 3 ettari adiacente la passerella Giorgio Bettinelli torna il Parco dei colori e dei profumi, grazie all’accordo tra il comune di Crema ed il Parco Regionale del Serio, che anche quest’anno si occuperà oltre alla preparazione del terreno, della semina di essenze colorate, per offrire un colpo d’occhio suggestivo già apprezzato lo scorso anno, e che si vuole ripetere, proprio a partire dalle prime fioriture, come quella della colza, visibile in questi giorni. A seguire, dice il presidente Basilio Monaci, verranno riproposte le due siepi di fiori di campo, per poi passare ai girasoli, e quest’anno anche la pianta del lino, molto diffusa nel secolo scorso nel Cremasco, al servizio del linificio presente in città.

“Questo progetto realizzato dal Parco assieme al comune, richiama i colori della nostra campagna riportandola in città, per far apprezzare ancora di più le bellezze presenti nel nostro territorio”, commenta il presidente Monaci, auspicando l’arrivo delle piogge, utili non solo per le esigenze degli agricoltori, ma per tutto l’ambiente, visto l’autunno e l’inverno che non hanno assicurato l’apporto di acqua necessario. Il presidente ringraziando tutti i dipendenti del Parco che hanno a vario titolo collaborato, ricorda poi le altre iniziative in programma nell’area bergamasca, a partire dal successo registrato ieri, con la prima apertura straordinaria dell’orto botanico Giuseppe Longhi di Romano di Lombardia, che verrà replicata ogni terza domenica del mese fino al prossimo ottobre, e che nella giornata di pasquetta ha visto la presenza numerosa di tante famiglie e la supervisione delle nuove Guardie Ecologiche Volontarie.

© Riproduzione riservata
Commenti