Cronaca
Commenta

Crema Host: uova di cioccolato
donate agli ospiti di Anffas Crema

Consegnati questo pomeriggio, le uova donate dal Lions Club Crema Host all’Anffas Crema ed alla cooperativa Koala, con un breve momento di condivisione presso la sede di Anffas in viale Santa Maria, alla presenza del presidente del Crema Host, Riccardo Murabito, della vice Paola Orini, di Andrea Venturini direttore Anffas Crema e Manuela Leoni, presidente della cooperativa Koala.

“Sinergia significa dare un sorriso per cercare di essere vicini a chi ha difficoltà, ancor più in questi anni nei quali la pandemia ha portato tanto disagio – ha detto Riccardo Murabito – per noi è un orgoglio essere Lions assieme a voi”. La dirigente scolastica del Galilei di Crema, Paola Orini, in veste di vice presidente Lions Crema Host, nel suo saluto ha ricordato la vicinanza della sua scuola all’Anffas, espressa recentemente attraverso la partecipazione ad un’asta benefica a favore di Anffas, grazie all’impegno della vice sindaca di Trescore Cremasco, Rosella Di Giuseppe: “Il nostro motto è se serve, noi serviamo – ha aggiunto la professoressa Orini – e vogliamo metterlo in pratica attraverso l’aiuto concreto verso gli altri, declinato in vari modi, non solo uno stemma sulla giacca. Un vero Lions si impegna in queste iniziative – ha concluso la vice presidente Crema Host – e poi, il cioccolato alza il tono dell’umore”.

Il direttore di Anffas Andrea Venturini ha ringraziato il Lions Crema Host per la vicinanza: “Sono le piccole gocce che fanno traboccare i vasi. Grazie di cuore per questo dolce dono, che tra l’altro farà benissimo all’umore di ciascuno di noi”. Dello stesso avviso gli ospiti di Casa Anffas: “Avete parlato di rinascita dopo la pandemia: ecco, questo incontro è simbolo di una rinascita, dopo un periodo in cui la comunità socio sanitaria ha dovuto limitare i contatti con l’esterno. Oggi siamo contenti di essere di nuovo qui insieme a voi”.

Le uova verranno donate agli ospiti di casa Anffas, ai bimbi in carico alla cooperativa Koala e a quelli che frequentano i servizi educativi e quello intensivo del polo di neuropsichiatria infantile Il Tubero. L’iniziativa del Lions Crema Host, si inserisce nel service pasquale “vorrei un nUOVO amico”, proposto anche quest’anno dal Comitato LCIF Distretto IB3, che contribuisce a dare un contributo alla lotta contro la fame: “Con la sinergia si vince tutto, laddove c’è un bisogno, c’è sempre un Lions”, ha concluso il presidente Murabito.

Ilario Grazioso

© Riproduzione riservata
Commenti