Cronaca
Commenta

Furti d'identità e frodi digitali,
nel Cremonese 84 denunce

Sono 84 i casi di frodi e furti digitali verificatisi in provincia di Cremona nell’ultimo anno. A segnalarlo è il quotidiano Il Giorno, che evidenzia come in Lombardia le denunce siano state 2.850, in forte aumento rispetto agli anni scorsi. Numeri che fotografano una nuova faccia della criminalità, quella che viaggia su internet.

I cosiddetti “ladri 4.0”, riferisce il Giorno, sono in primis coloro che accendono prestiti e mutui online per acquistare i più svariati beni, soprattutto elettronici, ma anche auto o mobili, utilizzando però identità altrui, e facendoli quindi addebitare ai conti correnti di ignari cittadini, che spesso scoprono di quanto accaduto solo molyo dopo.

In tutta Italia – rivela ancora Il Giorno – i casi sono stati invece 21.800, per un danno stimato che sfiora i 125 milioni di euro, mentre in Lombardia sono stati 2.851. Guardando alle singole province, a Milano sono stati denunciati 986 casi, 324 a Brescia, 298 a Bergamo, 256 a Varese, 255 a Monza e Brianza, 213 a Pavia, 170 a Como, 105 a Mantova, 84 a Cremona, 67 a Lodi, 65 a Lecco e 24 a Sondrio.

© Riproduzione riservata
Commenti