Cronaca
Commenta

Green pass: le nuove regole
da oggi e dal 1° settembre

Nel giorno del Green Pass Day, tutto è pronto per partire con le nuove regole, ma con la firma del nuovo decreto arrivano anche quelle che prenderanno il via a settembre. Ma cosa cambia, e quando?

DA OGGI, 6 AGOSTO – Il Green pass è da oggi obbligatorio per l’accesso ai ristoranti al chiuso e per le consumazioni al tavolo anche nei bar. I gestori, secondo il decreto, saranno “tenuti a verificare che l’accesso ai predetti servizi avvenga nel rispetto delle prescrizioni”, utilizzando “Verifica C19”, la app ufficiale del ministero della Salute.

E ancora, la certificazione verde è obbligatoria anche per: gli spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportive. A compensazione, aumenta la capienza consentita: in zona bianca la capienza all’aperto è di 5mila persone, mentre al chiuso di 2.500. In zona gialla gli spettatori all’aperto potranno essere un massimo di 2.500, e al chiuso 1.000. Naturalmente in entrambi i casi si entrerà con Green pass, mascherina e distanziamento.

L’obbligo riguarda anche il settore dello sport: in zona bianca la capienza di palazzetti e stadi non potrà essere superiore al 50% di quella massima autorizzata all’aperto e al 25% al chiuso. In zona gialla si scende al 25% (con numero massimo di spettatori non superiore a 2.500) per gli impianti all’aperto e a 1.000 per gli impianti al chiuso.

Altri luoghi in cui è obbligatorio il certificato verse sono: musei e altri istituti e luoghi di cultura; piscine, palestre, centri benessere; sagre, fiere, convegni e congressi; centri termali, parchi tematici e di divertimento; centri culturali, sociali e ricreativi limitatamente alle attività al chiuso e con esclusione dei centri educativi per l’infanzia; sale gioco, scommesse, bingo; concorsi pubblici. Rimangono senza obbligo le chiese e gli oratori.

DAL 1 SETTEMBRE – A partire dal 1 settembre, il pass sarà necessario anche per salire su navi, treni a lunga percorrenza (Intercity e alta velocità), aerei. Scatterà anche l’obbligatorio per tutto il personale scolastico e universitario e anche per gli studenti universitari.

LE SANZIONI – La violazione delle regole o la mancata effettuazione dei controlli porta a una sanzione che varia dai 400 ai 1000 euro, sia a carico dell’esercente sia dell’utente. Se le violazioni si ripetono in 3 giorni diversi, l’esercizio potrebbe essere chiuso da 1 a 10 giorni..

CHI HA DIRITTO AL GREEN PASS – Si tratta di documenti che certificano almeno una delle condizioni richieste in Italia (dal 17 giugno) e in Europa (dal 1° luglio) per poter circolare liberamente: un tampone antigenico o molecolare con esito negativo, fatto nelle 48 ore precedenti, l’avvenuta vaccinazione nei nove mesi precedenti, la guarigione dal Covid-19 nei sei mesi precedenti.

© Riproduzione riservata
Commenti