Cronaca
Commenta

L'Arci S. Bernardino riparte
per la Festa dei lavoratori

Il circolo Arci di San Bernardino ripartirà: “Al nostro grido d’aiuto hanno risposto e stanno rispondendo in tanti. Oggi, a due settimane dal lancio dell’iniziativa “AiutArci”  possiamo dire che la risposta al nostro appello è stata buona in tutte le forme che abbiamo proposto. Alcuni artisti, scrittori e poeti hanno dato la loro disponibilità a donarci una serata e i contributi straordinari stanno procedendo bene, anche tramite la piattaforma gofund.me.”.
A darne notizia è il direttivo del circolo che annuncia anche la buona risposta sul tesseramento e la ricerca di volontari “per le iniziative che stiamo programmando per la stagione estiva. Questo ci riempie di gioia e siamo certi che darà una spinta ulteriore al nostro lavoro. A piccoli passi ci stiamo rimettendo in cammino, anche se sappiamo bene che la situazione rimane ancora molto critica”.
La riapertura coinciderà con la Festa dei lavoratori, 1° maggio, “con il pranzo sociale che avremmo dovuto tenere lo scorso novembre. Un modo per celebrare questa importante festa con i nostri soci e ripartire con una stagione estiva che dovrà essere ricca di iniziative”.
In questi giorni i volontari hanno montato una tensostruttura nel cortile dell’Arci, già apprezzata lo scorso anno, che consente di programmare iniziative in uno spazio riparato ma all’aperto, garantendo socialità nell’adempimento di tutte le norme anti-covid, che saremo rigorosi nel far rispettare. Lo stesso pranzo sociale sarà “diviso” nelle giornate di sabato 1 e domenica 2 maggio, per evitare assembramenti e garantire sicurezza”.

© Riproduzione riservata
Commenti