Cronaca
Commenta

Emergenza bocconi avvelenati,
Bonaldi: "Controlli in corso"

Emergenza bocconi avvelenati a Crema, lungo alcuni percorsi dedicati alle passeggiate. A lanciare l’allarme è il sindaco, Stefania Bonaldi, che nei giorni scorsi ha ricevuto alcune segnalazioni, alcune delle quali relativi a episodi con gravi conseguenze. E’ il caso di quanto accaduto il lunedì di Pasquetta a Lucy, “una cagnolona in perfetta forma fisica, morta 30 minuti dopo avere ingerito uno di questi bocconi avvelenati mentre era a spasso coi suoi padroni ad Ombriano, dietro il maneggio Bressanelli” racconta il primo cittadino.

“Deve essere chiaro che il comportamento di chi lascia cibo avvelenato nelle nostre campagne e lungo i camminamenti, oltre ad essere riprovevole e criminale nei confronti di tutti gli animali, è comunque un reato, ed è penalmente perseguibile” avvisa il sindaco. L’amministrazione, peraltro, non è rimasta con le mani in mano, e ha dato il via a sopralluoghi e ispezioni, in collaborazione con la Polizia Locale ed i Carabinieri Forestali in diverse zone oggetto di segnalazione: “non solo Ombriano, ma anche le rive del Serio, i camminamenti lungo il Vanale Vacchelli, le aree intorno al Ponte Cadorna”.

“Le aree potenzialmente interessate possono essere moltissime, quindi invitiamo tutti i cittadini che passeggiano e portano a spasso i propri quattrozampe a vigilare rispetto a cibo sospetto e a segnalare al comando della Polizia Locale in Piazzale Croce Rossa eventuali situazioni sospette. Fermiamo questi comportamenti intollerabili e violenti, che possono avere conseguenze drammatiche e fatali su esseri indifesi e che non hanno alcuna colpa, come la povera Lucy” conclude Bonaldi.

© Riproduzione riservata
Commenti