Sport
Commenta

Pergolettese a caccia del tris contro
il Lecco per sognare in grande

Non è soltanto un modo di dire, un luogo comune: la salvezza, nel girone A di serie C, nelle ultime cinque stagioni (escludendo il campionato 2019-2020 inficiato dal Coronavirus), è sempre stata conquistata con 40 punti. Nel 2018-2019, addirittura, con 34 mattoncini, mentre nei quattro tornei precedenti sempre a 40.

Dunque, per la Pergolettese, la buona notizia è che la missione, grazie ai 6 punti conquistati con Juventus Under 23 e Carrarese, può dirsi compiuta: tuttavia, ora che c’è maggiore serenità e ora che i playoff sono decisamente nel mirino, perché non provare a mettere la ciliegina sulla torta?

Nel recupero della 31esima giornata, al ‘Voltini’ contro il Lecco, la squadra di De Paola prova a infilare il tris: dall’alto dei suoi 41 punti ma sapendo di affrontare avversari in piena lotta per i playoff, sebbene troppo lontani (7 punti) dalla vetta occupata dal Como.

I 43 gol segnati fanno del Lecco il terzo migliore attacco proprio dopo i lariani e la Juventus Under 23, ma anche i 28 gol incassati sono uno dei dati più lusinghieri a livello difensivo. All’andata uno spettacolare e sfortunato 3-2 costò a De Paola il ko all’esordio sulla panchina gialloblù.

Domani, mercoledì 31 marzo, alle 15.00, contro una squadra che ha tante frecce al proprio arco (Capogna, Iocolano, Mangni e Mastroianni su tutti, 27 gol in quattro), tornano a disposizione Varas, Candela e Andreoli.

Va detto che il Lecco, dopo il triplice exploit contro Piacenza, Juventus Under 23 e Renate, ha vinto a Pistoia interrompendo una serie di tre partite negative, con 2 soli punti, e in linea di massima in trasferta fatica molto più che in casa, con 20 punti sui 55 totali conquistati lontano dalle mura amiche: dunque chissà che al Pergo, sulle ali dell’entusiasmo e della salvezza quasi acquisita, non riesca lo scherzetto.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti