Economia
Commenta

Cremona sesta provincia in Italia per morti sul lavoro dovute al Covid

I contagi sul lavoro da Covid-19 denunciati all’Inail alla data dello scorso 31 dicembre sono 131.090, pari al 23,7% delle denunce di infortunio pervenute all’Istituto nel 2020 e al 6,2% dei contagiati nazionali totali comunicati dall’Istituto superiore di sanità (Iss) alla stessa data.

Lo rileva il dodicesimo report nazionale sulle infezioni di origine professionale da Coronavirus elaborato dall’Inail.

In Lombardia le denunce da inizio pandemia sono state 37.208 di cui 159 con esito mortale.

In provincia di Cremona sono state 1.709, pari al 4,6% del dato regionale, con un incremento nello scorso dicembre del 6,9% rispetto al mese precedente. I contagi sul lavoro con esito mortale in provincia sono stati 18.

L’analisi territoriale conferma che le denunce di contagi Covid sul lavoro ricadono soprattutto nel nord Italia: il 47,5% interessa il Nord-ovest e prima è la Lombardia con il 28,4% del totale.

La provincia di Milano è quella con il maggior numero di contagi professionali denunciati nel mese di dicembre.

Limitando l’analisi ai soli casi mortali, la percentuale del Nord-ovest sale al 51,3% e quella lombarda al 37,6%.

Le province che contano più decessi tra i contagiati sul lavoro dall’inizio della pandemia sono quelle di Bergamo, Milano, Napoli, Brescia, Roma e Cremona: il nostro territorio è al sesto posto in questa drammatica classifica, con il 4,3% delle morti totali.

Guido Lombardi

© Riproduzione riservata
Commenti