Ultim'ora
Commenta

Smog sulla città:
tornano a crescere
i livelli di polveri sottili

Dopo una primavera ed estate di aria pulita, anche grazie al lockdown, da un paio di giorni è tornato a crescere il livello di smog nel territorio cremonese. Il 10 settembre la centralina Arpa in via XI Febbraio ha misurato sforamento della soglia limite delle Pm10, registrando 57 microgrammi per metro cubo. Nei giorni successivi si è assistito a un lieve calo, ma la qualità dell’aria è comunque considerata scarsa. I volri ora oscillano tra i 44 e i 47 microgrammi.

Una situazione che, a fronte di un clima per ora privo di precipitazioni, rischia di peggiorare nei prossimi giorni. L’emergenza Covid-19 ha imposto riflessioni anche sulla sostenibilità ambientale e condotto la Regione Lombardia a valutare l’inserimento dello smartworking come misura di limitazione temporanea. Saranno inoltre introdotti incentivi per la sostituzione degli impianti di riscaldamento a biomasse più inquinanti.

© Riproduzione riservata
Commenti