Commenta

Primo passo verso la
separazione di Ats Cremona e
Mantova: votato odg in Regione

Il Consiglio regionale della Lombardia ha espresso voto favorevole all’odg presentato dai consiglieri pentastellati Degli Angeli e Fiasconaro, con il quale proponevano la separazione dell’Ats Cremona – Mantova. “Oggi abbiamo portato a casa un grande risultato, verso una medicina territoriale più vicina ai cittadini”.

I grillini hanno chiesto di istituire un’Ats per Cremona e una per Mantova, ciascuna con autonomia finanziaria. Nell’ordine del giorno presentato si proponeva anche la creazione di un’Asst per il comrensorio Oglio Po, in favore del territorio casalasco e viadanese (mentre le Asst di Crema e Cremona manterranno la propria autonomia).

Gli intenti di Marco Degli Angeli e Andrea Fiasconaro sono stati quest’oggi accolti favorevolmente dal Consiglio regionale, in sede di Assestamento al Bilancio 2020 – 2022. “Ci riteniamo estremamente soddisfatti – dichiara Degli Angeli – la Regione ha accolto la nostra proposta sulla revisione della Ats Val Padana, riconoscendo quindi due Ats distinte, quella di Cremona e quella di Mantova”.

Un passo avanti che segna un grande cambio di rotta nella sanità pubblica. “Oggi – chiosa Andrea Fiasconaro, portiamo a casa due importanti risultati. Oltre al riconoscimento delle due Ats è stata istituita con autonomia finanziaria la nuova Asst di Oglio Po per il territorio del casalasco e del viadanese”. La riforma strutturale dell’Ats Valpadana è una voce del coro che va in un’unica direzione abbracciata anche dal candidato sindaco M5s Lorenzo Gardini. “Ora che sono stati ridefiniti gli ambiti territoriali – concludono i due consiglieri del M5s – il prossimo passo è quello di potenziare la medicina territoriale, che deve avvicinarsi ai cittadini della nostra provincia”.

© Riproduzione riservata
Commenti