Commenta

Avremo servizi socio sanitari
sia nell’incompiuta ‘Scuola
di CL’ che nell’ex Tribunale?

Lettera scritta da Antonio Agazzi - Capogruppo Forza Italia a Crema

Gentilissimo direttore,
torno sul cambio di destinazione d’uso dell’incompiuta…’Scuola di CL”, la quale è tale, incompiuta intendo, per il fallimento della Fondazione Charis, non certo per responsabilità dell’Amministrazione Bruttomesso; ebbene, il Consiglio Comunale di Crema – su proposta di Matteo Piloni, allora Assessore all’Urbanistica – ha approvato la variazione del lotto destinato a scuola superiore, da servizi scolastici a servizi socio sanitari e di quello destinato a palestra, da palestra solo scolastica a palestra sportiva, senza il voto del Gruppo di Forza Italia. Passi l’incoerenza di chi aveva sempre sostenuto altro! La cosa veramente assurda è che, tuttavia, la destinazione d’uso del sito della cosiddetta ‘Scuola di CL’ resta modificata da servizi scolastici a servizi socio sanitari, con l’Amministrazione Comunale che ora cerca, invece, di collocare i servizi socio sanitari in questione nell’ex Tribunale: il modo migliore per non risolvere la situazione dell’area dove avrebbe dovuto sorgere il campus di Comunione e Liberazione, oltre che la dimostrazione che hanno poche idee e per giunta confuse. Approveranno, prima o poi, un’altra variante? Dubito che sia possibile ubicare servizi socio sanitari sia nel sito della mancata scuola della Fondazione Charis, sia in quello dell’ex Tribunale! No, ma forse ha ragione Piloni: Loro hanno comunque operato “bene”, “con grande lucidità amministrativa”!
Cordialità.

© Riproduzione riservata
Commenti