Commenta

Il POS in
Comune: Crema
passa a PagoPA

Da qualche giorno in Comune è possibile effettuare pagamenti con il bancomat e carte di credito senza dover usare il denaro contante, per i servizi forniti dallo Sportello del Cittadino. Questa nuova possibilità tecnica si basa sulla piattaforma PagoPA, che permette di pagare i servizi erogati dallo Sportello con un doppio vantaggio: fa affidamento su un sistema di pagamento semplice, standardizzato, ed è più in linea con le esigenze dei cittadini. Il partner tecnologico del Comune di Crema per PagoPA è Consorzio.it.

Il servizio è ottimizzato per i Pos fisici, una rilevante differenza con la semplice applicazione PagoPA: il pagamento allo sportello è integrato alle applicazioni gestionali dell’ente e alla modalità dei pagamenti della piattaforma, quindi il cittadino utilizza il pagobancomat o la carta di credito che usa comunemente senza preoccuparsi di altro e senza costi nascosti.

“Dopo la attivazione dello Sportello, prosegue la strada intrapresa per un Comune sempre più ‘amico’ dei cremaschi, rendendo più accessibili processi e procedure”, commenta il sindaco di Crema, Stefania Bonaldi. “In questa direzione, finalmente, la possibilità di sostituire al pagamento in contanti quello con bancomat e carte di credito, in linea con quello che succede ovunque in Italia e nel Mondo. Non è finita qui e l’obiettivo della semplificazione resta un chiodo fisso proprio per agevolare il più possibile i cittadini, con l’aiuto delle nuove tecnologie”.

© Riproduzione riservata
Commenti