Commenta

Lavori in piazza Garibaldi,
M5S attacca la Giunta:
'Progetto non condiviso'

Piazza Garibaldi

E’ polemica su piazza Garibaldi a Crema: a sollevare la questione è il M5S Cremasco, che attacca il progetto avviato da qualche giorno ma, secondo il partito, “non condiviso né con i cittadini né con le realtà economiche e commerciali cittadine né col Consiglio Comunale”.

Il Consigliere Comunale del M5S Draghetti è stato infatti contattato da molti esercenti presenti sulla piazza per gli enormi disagi, che stanno attualmente vivendo e che perdureranno ancora per parecchio tempo.

“Nei mesi passati sono stati fatti tutti gli sforzi possibili, sia dalle forze politiche più responsabili dell’opposizione, in primo luogo dal M5S, sia dalla società civile per evitare di spendere 650.000 euro per un progetto non condiviso da ampie fette di popolazione e, soprattutto, non inserito all’interno di una visione della città” commenta il movimento in una nota. “Oggi dobbiamo prendere tutti atto dell’ostinazione di un assessore e del sindaco, ma anche dell’arrendevolezza della Giunta e del Consiglio Comunale.

Come faranno a reggere in questi mesi le realtà economiche presenti nella piazza? L’Amministrazione si è resa conto del disagio che si è creato e che perdurerà per un lasso di tempo prolungato? Con una totale noncuranza della metodologia di cantierizzazione dei lavori vi saranno perdite enormi per le attività economiche e notevoli disagi per i cittadini: reti che si ergono di fronte alle attività e che rendono impossibile anche solo vedere certi esercizi commerciali, nonché polveri causate dai lavori che si alzano come se la piazza fosse in un deserto. L’unica certezza è che molte attività sono costrette a rimanere chiuse: il danno ormai è fatto e quel che sarà nei prossimi mesi sarà un’incognita per tutti.

Per offrire un modesto sollievo, per nulla risolutivo, alle attività commerciali della piazza, il M5S Cremasco propone che la Giunta provveda immediatamente ad un rimborso totale dei costi fissi versati dalle attività, come l’IMU per i locali commerciali e/o la TARI. Il M5S Cremasco è a fianco dei commercianti e dei cittadini, costretti ad assistere ad una piazza stravolta da lavori senza un minimo di accorgimento per chi la piazza la vive, ci passa e, soprattutto, ci lavora”.

© Riproduzione riservata
Commenti