Commenta

Area Omogenea Cremasca,
Fdi replica a Bonaldi: 'Diversi
interrogativi sull'operazione'

Non si esaurisce il botta e risposta sull’Area Omogenea cremasca tra il sindaco Stefania Bonaldi e la compagine di Fratelli d’Italia. E’ quest’ultima a replicare a sua volta: “Prendiamo atto delle  precisazioni del sindaco Bonaldi che considera frutto di fantasia le nostre osservazioni sull’ingresso del sindaco Fiori nel comitato ristretto di Area Omogenea, che ovviamente non condividiamo” commenta Giovanni De Grazia, coordinatore circolo FdI Crema.

“Rimarchiamo il fatto che il tono della replica della Bonaldi sia estremamente pacato, quasi garbato, adatto al suo ruolo istituzionale, a differenza di altre volte! Tuttavia rimangono alcuni interrogativi sull’intera operazione: non è forse vero che il sindaco di Pandino Bonaventi aveva finalizzato     la sua rinuncia all’ingresso del comitato ristretto con l’inserimento all’interno dello stesso del collega Aiolfi,sindaco di Bagnolo Cremasco? Non è forse vero che il presidente Casorati aveva dato un assenso di massima a questa richiesta? Non sarebbe stato meglio,dopo aver verificato che non vi era unanimità su questa richiesta,procrastinare la nuova nomina?

Secondo noi si è trattato di uno sgarbo istituzionale (qualcuno parla addirittura di golpe),che avrà effetti probabilmente devastanti sul futuro di Area Omogenea anche perché una parte molto importante di sindaci che fanno riferimento alla Lega si sentiranno esclusi e anche discriminati dalle scelte future per il nostro territorio”.

© Riproduzione riservata
Commenti