Commenta

Massimiliano Salini a Crema
per la chiusura della
campagna per le Europee

Salini, al centro, con i sostenitori cremaschi

Un brindisi benaugurale con il coordinamento di Forza Italia Crema per il candidato Massimiliano Salini, europarlamentare uscente del territorio cremasco.

Con il coordinatore cittadino Gianmario Donida, il sindaco di Soresina Gabriele Gallina e un gruppo di sostenitori, Salini ha ricordato l’importanza di un centrodestra europeo unito, invitando la Lega a “decidere cosa vuole fare ‘da grande’”. Per l’eurodeputato forzista occorre una politica sistematica e rigorosa, “che non dia spazio ai capricci, dei quali è figlio il governo giallo-verde”.

“L’Europa è, per tradizione, liberale e cattolica e questa tradizione non la svendiamo per un pugno di voti. La prima sfida – ha aggiunto – l’abbiamo il 26 maggio, ma già il 27 dovremo iniziare a lavorare”.

L’appello alla Lega prosegue con l’invito ad affiancarsi ai conservatori, “per un centrodestra europeo vero. Certamente noi non ci uniremo mai più con il Partito Socialista Europeo, foriero di disastri che non vogliamo ripetere”.

“E’ stata una campagna elettorale bella e azzeccata – ha concluso – Sono fiducioso”.

AmBel

© Riproduzione riservata
Commenti