Commenta

Amministrative:
a Ticengo sfida
tra Gorlani e Agarossi

Gorlani (a sinistra) e Agarossi

Anche Ticengo domenica 26 maggio voterà per il rinnovo del Consiglio comunale. A sfidarsi per la poltrona di sindaco Matteo Gorlani, 28 anni, e Mauro Agarossi, 72.

Gorlani guida la lista “Prima Ticengo! Un impegno comune”, composta da Francesco Opizzi, Laura Mosconi, Francesco Rozza, Giada Mariani, Giovanni Gorlani, Claudio Morstabilini, Nadia Ghidini, Gianni Rota, Gabriele Bulgari, Marcella Bonetti. La parola d’ordine è “discontinuità con il passato”: svecchiamento della classe politica locale. Il giovane candidato, che vive l’impegno politico come “forma di servizio”, dichiara che “da troppi anni Ticengo vive in una situazione di totale immobilismo, di gestione ordinaria, che vede il sindaco uscente, candidato nell’altra lista, il responsabile”.

Condivisione con i cittadini per realizzare, entro la fine del 2019, la ciclabile di collegamento con Romanengo e Salvirola, attualmente ferma al Naviglio Civico. “La persona si pone al centro della nostra attività politica. Vogliamo valorizzare ogni fascia di età dai bambini ai ragazzi promuovendo il recupero funzionale del centro sportivo, luogo di aggregazione, acquistando nuovi giochi; agli anziani garantendo il miglior servizio di trasporto e assistenza. Nelle opere strutturali fondamentale è il recupero dell’ex municipio congiuntamente alla parrocchia. Provvederemmo inoltre, in un tempo non superiore a un anno, ad installare la “Casa dell’Acqua”, opera in realtà già nel programma dell’attuale amministrazione, ma mai realizzata. Mi impegno perché ritengo serva voltare pagina. Inoltre, credo di poter fare qualcosa di buono, contando sugli amici della lista che hanno maggiore esperienza: un mix che ritengo possa dare ottimi frutti”.

Mauro Agarossi, chirurgo dell’ospedale Maggiore di Crema ora in pensione, è a capo della lista “Ticengo Bene Comune”, che vede tra gli altri candidati anche il sindaco uscente Marco Arcari. Continuità è dunque il motto che il gruppo porta avanti. Tra i punti principali del programma c’è la voglia di lavorare in sinergia con l’Ente provinciale al fine di risolvere il problema del traffico lungo la Serenissima che attraversa il paese. Attenzione anche alla mobilità dolce e al miglioramento del benessere dei cittadini.

Il gruppo è composto da Fabio Bolzoni, Corrado Bianchessi, Daniela Brognoli, Gianfranco Caffi, Giuliano Dominoni, Marinella Ponzo Rota, Domenico Rota, Uberta Valsecchi Ghidini e Riccardo Vitari.

© Riproduzione riservata
Commenti