Commenta

I capigruppo di
maggioranza rispondono
a Venturelli sul tribunale

“Per prima cosa, il nostro riferimento è il programma elettorale con il quale ci siamo presentati alle elezioni nel giugno del 2017, e risultato vincente alle elezioni. In quel documento, ribadivamo la bontà dell’accordo di programma definito con Regione Lombardia, finalizzato a raggiungere gli obiettivi che troviamo adeguati per quell’area. Tra gli altri: valorizzare la sua posizione di “cerniera” tra il centro e Crema Nuova, mantenervi il CRE, insediare esercizi di vicinato ed attività complementari, e, soprattutto restituire l’area alla città sottolineandone la vocazione di “bene comune”. Indirizzi che sono stati confermati anche in consiglio comunale, con il voto favorevole della maggioranza a una mozione di Forza Italia che li richiamava. Questi i passaggi a cui ci atteniamo, per dover di trasparenza: il programma con cui ci siamo presenti alle elezioni, e il nostro voto in consiglio. Certo, la politica e l’amministrazione sono poi cose più complesse di singoli atti o documenti, che il mutar delle condizioni può rimettere in discussione. Non ci sembra, in tutta onesta, che sia questo il caso, visto anche il soddisfacente progetto di rivalorizzazione dello stabile dell’ex tribunale, che andrà a rafforzare l’ASST del territorio. Ma se la comunità socialista intende compiere un supplemento di riflessione, siamo qui ad ascoltare e valutare le proposte. Non rinunciando al nostro metodo, che predilige fare una riunione in più, piuttosto che rispondersi a suon di comunicati stampa come fanno i partiti di altre aree politiche. E che predilige evitare di dichiarare cose non vere: non ci risulta di aver avuto un confronto col sig. Venturelli, a differenza di quanto da lui dichiarato a mezzo stampa”.

I capigruppo di maggioranza

Jacopo Bassi – Partito Democratico
Walter Della Frera – Crema Bene Comune
Francesco Lopopolo – Cittadini in Comune
Tiziana Stella – Crema Città delle Bellezza

© Riproduzione riservata
Commenti