Commenta

Trovato con un chilo di droga
in casa. 28enne cremasco
patteggia due anni

L’avvocato Paolo Rossi

Ha patteggiato due anni, pena sospesa, il 28enne di Romanengo finito in manette il 28 gennaio scorso a Izano da parte dei carabinieri di Romanengo. L’imputato era difeso dall’avvocato Paolo Rossi. Quel giorno il giovane era stato notato dai militari in un parco di Izano mentre cercava di disfarsi di uno spinello. Portato in caserma e segnalato alla Prefettura come assuntore di stupefacenti, era apparso nervoso. Un comportamento che aveva insospettito i carabinieri, che avevano esteso i controlli anche all’interno dell’abitazione del 28enne, operaio e incensurato. Lì erano stati ritrovati 61 ovuli di hashish e tre panetti dello stesso stupefacente, per un peso complessivo di oltre un chilogrammo. La droga era stata sequestrata, insieme a 5.080 euro e un bilancino di precisione. A quel punto erano scattate le manette con l’accusa di detenzione di droga ai fini di spaccio. Si tratta del maggior sequestro dell’ultimo anno. Nel processo per direttissima il giudice aveva convalidato l’arresto, ma disposto la misura meno afflittiva dell’obbligo di firma. Oggi, con l’avvocato Paolo Rossi, si è optato insieme al pm per il patteggiamento. Attualmente l’imputato è libero.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti