Ultim'ora
Commenta

Lunedì in Consiglio la
discussione sul Bilancio:
le critiche delle Minoranze

Lunedì alle 15.30 si svolgerà il Consiglio comunale dedicato alla discussione del Bilancio. Presentato lo scorso 20 dicembre dall’assessore alla partita Cinzia Fontana, corredato da un commento del sindaco Stefania Bonaldi, il Bilancio di previsione 2019-2021 vede 4 milioni 211 mila euro (da entrate, oneri, alienazioni) destinati agli investimenti. La previsione sulle alienazioni è fissata a 2.972.000 euro, a 950.000 gli oneri di urbanizzazione e a 218mila l’avanzo di amministrazione non di parte corrente.

La parola passa ora ai membri del Consiglio, specialmente a quelli di opposizione che presenteranno alcuni emendamenti. Forza Italia ne ha preparati cinque, spaziando dalla realizzazione della pista ciclabile per Madignano (da spostare dal 2020 al 2019), all’inserimento a Bilancio di 2.100.000 (con l’eventuale assunzione di mutui) per manutenzione stradale e di edilizia scolastica, abbattimento delle barriere architettoniche e manutenzione straordinaria di impianti sportivi.

La Lega punterà invece su tre tematiche per le quali reperire risorse: il bonus per i nuovi nati, l’istituzione per un fondo per le emergenze e la riqualificazione di viale Repubblica. Andrea Agazzi, capogruppo in Consiglio e segretario cittadino, ha spiegato di voler proporre un concorso di idee e pensare ad un investimento (di 350.000 euro) per “cambiare la viabilità e migliorare l’arredo urbano di quella zona, che ad oggi è soggetta a degrado”.

L’eliminazione dell’amianto dagli edifici cittadini sarà invece la contestazione cardine del Movimento 5 Stelle. “Nel Bilancio sono segnati 650.000 euro per interventi straordinari sugli edifici comunali – ha affermato Manuel Draghetti – senza però che vi sia specificato di quale natura. La nostra proposta è che 200mila di questi vengano utilizzati per rimuovere definitivamente l’amianto”. Il capogruppo pentastellato punterà poi sui finanziamenti che dovrebbero coprire grandi investimenti: “3 milioni di euro derivanti, però, dalle alienazioni, entrate non garantite. Ciò che colpisce – ha concluso – è che opere prioritarie dipendono dalle alienazioni, mentre altre cose meno importanti avranno una copertura certa dagli oneri di urbanizzazione”.

Giovedì alle 17 ci sarà la replica della Giunta, le dichiarazioni di voto e la votazione degli emendamenti presentati.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti