Commenta

'Stracci d’oro’, preso altro
componente: è considerato
il reclutatore dei lavoratori

Nell’ambito dell’indagine ‘Stracci d’oro’, la Squadra Mobile ha eseguito la misura cautelare dell’obbligo di dimora a carico di M. A., cittadino marocchino del 1978, resosi irreperibile nel corso dell’operazione portata a termine nelle prime ore del 22 gennaio.

Le ricerche di quest’ultimo, proseguite senza sosta, hanno dato i loro frutti quando, nel pomeriggio di ieri, mercoledì 23 gennaio, è stato rintracciato presso la sua abitazione e sottoposto alla misura cautelare.

Dalle attività d’indagine è emerso che all’interno del sodalizio, accusato di aver reclutato e sfruttato manodopera irregolare (caporalato) nel redditizio business della raccolta degli indumenti usati, l’indagato aveva il compito di reclutare gli extracomunitari, condurli sul luogo di carico degli indumenti e controllare che gli stessi portassero a termine il loro compito.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti