3 Commenti

Guadagnino trasloca
da Crema: 'Un errore
girare il film in città'

Un fermo immagine dell'intervista di Alò a Guadagnino

“E’ stato un errore girare il film a Crema”. E’ quanto dichiarato da Luca Guadagnino nell’intervista rilasciata al critico cinematografico Francesco Alò per il sito BadTaste.it. In una lunga chiacchierata, realizzata proprio a Crema nell’abitazione del regista, è emersa la volontà di Guadagnino di allontanarsi dalla città per tornare a Milano.

“Sto lasciando questa casa – spiega al 22esimo minuto della seconda ora di intervista – Ho fatto l’errore clamoroso di girare qui ‘Call me by your name’. Crema per me era un luogo di anonimia, solitudine, con un ritmo che mi piaceva”. Ritmo che, dopo il successo della pellicola (che ha conquistato l’Oscar come Miglior sceneggiatura non originale un anno fa) è stato “completamente distrutto”.

Nell’intervista Guadagnino lancia anche una stoccata ai commercianti cremaschi: “Ho girato il film nella totale ostilità della città. Qui ci sono ‘quelli del fare’, che si lamentavano sui giornali locali per il mancato guadagno. Poi, grazie alla pellicola, il turismo in città è incrementato del 1000%…”

Il regista, il cui ultimo lavoro ‘Suspiria’ è appena uscito nelle sale, tornerà dunque a Milano. E’ comunque confermato il sequel, di ‘Call me by your name’ che sarà ambientato quasi interamente a Parigi, “sto ancora riflettendo se far passare Elio e Oliver da Crema, ma credo di no”.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti
  • Bepi

    Mi sa che molti non hanno compreso le parole di Guadagnino.
    Chiedo alla redazione di mettere i sottotitoli.

    Dichiara che Crema era il suo rifugio e ora non lo è più. “errore” inteso come dichiarazione pubblica del suo rifugio. Nulla contro Crema…

    In più, ostilità dei commercianti. Se non ricordo male qualcuno si era “lamentato” per la chiusura di Piazza Premoli… Appunto, ostili…

    Boh, tanto rumore per nulla.

  • Angelo

    Capisco guadagnino ma questa è una città ostile anche per chi è della stessa città .. Vedo che ci sei arrivato anche tu! Questa è una città chiusa e viene messo alla gogna una persona x invidia non perché abbia fatto qualcosa.. Qui mentalmente è peggio del medioevo

  • M_Jibber_Jabber

    Come dargli torto, su La Provincia c’è già il titolo “Guadagnino ingrato” (ma ingrato di cosa, che se non faceva lui il film, Crema rimaneva nell’anonimato che gli spetta?) e fino al successo del film le uniche notizie erano dei negozianti che aspettavano il pagamento dalla produzione e dei mancati guadagni.
    Capisco che i negozianti siano rimasti gli ultimi a pagare gli spazi pubblicitari sul giornale, e che allora non si possa che scriverne a favore, e che il livello del giornale e’ quello che e’…, ma non si puo’ sempre vedere i cambiamenti solo con pessimismo: fare un film non va bene, rifare le piazze non va bene, rifare il mercato non va bene