Commenta

Fondazione asilo di Rivolta:
chiarita la situazione
con il papà egiziano

Il Consiglio d’amministrazione della Fondazione asilo infantile di Rivolta d’Adda ha incontrato il papà egiziano che lamentava l’obbligo di recitare la preghiera cattolica a scuola. “L’incontro si è svolto in un clima di cordialità e l’amministrazione si è assunta l’impegno di verificare se esista la possibilità di soddisfare le richieste avanzate nel rispetto dei principi fondamentali della Scuola indicati nello Statuto, nel Regolamento e nel Piano Triennale dell’Offerta Formativa pubblicato sul sito della Scuola”.

I problemi, stando a quanto riferiscono dal Cda, non erano mai stati sollevati negli anni precedenti, ma tiene anche a sottolineare come “a Fondazione persegue i propri scopi senza distinzione di nazionalità, cultura, razza, religione, sesso, censo, condizione sociale, politica e, in quanto comunità educante, è il luogo nel quale ogni persona – bambino, insegnante, personale non docente e genitori, concorre alla costruzione di un ambiente educativo, formativo e istruttivo sereno che pone al centro il bambino, il suo benessere e il suo percorso di vita”.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti