Commenta

10 arresti per furti in aziende
di cosmesi: recuperati
beni per 500mila euro

Un’operazione condotta dal nucleo operativo dei carabinieri di Crema al comando del maggiore Giancarlo Carraro, con la collaborazione dei colleghi di Cremona, Casalmaggiore e del milanese (settanta uomini in totale), ha portato a dieci provvedimenti cautelari, di cui 4 in carcere e 6 ai domiciliari, nei confronti di altrettanti soggetti dediti ai furti in ditte di cosmetici sul cremasco.

L’operazione “make-up”, come l’hanno denominata i militari, ha iniziato a delinearsi nell’autunno del 2016, quando hanno avuto inizio furti di prodotti di elevato valore economico non ancora immessi sul mercato nelle varie aziende di cosmesi del territorio cremasco. Grazie alla complicità di famigliari che lavoravano nelle ditte, i ladri hanno potuto agire indisturbati per molto tempo, nonostante gli sforzi dei carabinieri che da allora si sono attivati con presidi nei pressi delle aziende, specie nei fine settimana.

Dopo le venti perquisizioni avvenute nei giorni scorsi, in carcere sono finiti un italiano e tre romeni, tra i 35 e i 50 anni; ai domiciliari due italiani e quattro romeni, per aver costituito, secondo l’ipotesi di reato, un sodalizio dedito alla reiterazione di furti aggravati in concorso ai danni delle aziende. Non solo quelle del cremasco, dove la cosmesi è un’eccellenza produttiva, ma anche sui territori limitrofi, il bergamasco in particolare, dove la banda avrebbe colpito anche ai danni di pelletterie e negozi di abbigliamento e accessori.

Un ulteriore fermo è stato eseguito nei confronti di un 32enne romeno residente ad Agnadello, facente parte del sodalizio, che in casa conservava quasi 11.000 euro in contanti, alcune dosi di cocaina, una pistola finta e parte della refurtiva, ma che si trovava già in carcere per altri reati.

Complessivamente l’operazione ha consentito il recupero di circa 100.000 pezzi di cosmetica per un valore di  500mila euro, tutti restituiti alle ditte di appartenenza.

ab-gb

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti