Commenta

Alberi via Bacchetta,
interviene anche il Prc a
sostegno della salvaguardia

Anche Rifondazione Comunista interviene sul taglio degli alberi di via Bacchetta, chiedendo alla giunta comunale di “rinunciare a tale progetto e ricorrere, per riqualificare i marciapiedi, alle alternative esistenti”.

Una polemica che non accenna a placarsi quella relativa ai 29 bagolari che stanno sollevando il sedime stradale della via di Crema Nuova e che vede più parti politiche impegnate alla raccolta firme per tentare di fermare la scelta dell’Amministrazione. “Il Partito della Rifondazione Comunista/Sinistra Europea di Crema esprime la propria contrarietà alla scelta di procedere con l’abbattimento, scelta dannosa in quanto tali alberi svolgono da anni la funzione di regolatori dell’inquinamento da smog in quella parte della città”.

L’invito del Prc ai propri iscritti è quello di “firmare la petizione in corso e prendere parte ad iniziative per salvaguardare tali alberi”.

Durante l’ultimo consiglio comunale l’assessore ai Lavori Pubblici ha spiegato, sul piano tecnico, la necessità “improrogabile dei lavori di manutenzione del sedime stradale, volta alla sicurezza dei residenti di via Bacchetta”. I lavori (che ammontano a circa 100.000 euro, ndr) secondo gli agronomi “già consultati, non sono compatibili con il mantenimento delle piante”.

© Riproduzione riservata
Commenti