Commenta

Presentata la 'Fondazione
Mondonico' intitolata
all'allenatore scomparso

Emiliano Mondonico ha lasciato una traccia indelebile nella storia dello sport italiano. Ai suoi successi sportivi ed al suo impegno in campo come Mister, ha sempre unito quel suo modo di essere gigante di umanità e campione nella vita che tutti conoscono. Il suo esempio continuerà a vivere nel presente e nel futuro. Per questo motivo nasce la “Fondazione Emiliano Mondonico”

Sabato 30 giugno in occasione di “Oralimpcs – l’Olimpiade degli Oratori”, presso il Parco Experience di Arexpo, il CSI Milano ha presentato la “Fondazione Emiliano Mondonico”, fortemente voluta dalla figlia Clara, dedicata proprio al grande uomo ed allenatore scomparso da qualche mese, con lo scopo di tenere vivo il suo ricordo e di far vivere le sue idee.

“Avevo promesso a mio papà di portare avanti il suo credo e la sua volontà di aiutare gli altri, così che anche coloro che non l’hanno mai conosciuto abbiano la possibilità di farlo attraverso la sua fondazione”. Con queste parole ad Expo durante le olimpiadi degli oratori, Clara Mondonico, figlia dell’indimenticato allenatore Emiliano, ha presentato la Fondazione intitolata a suo papà.
“La Fondazione si occuperà degli oratori e di una associazione di alcolisti che papà aveva allenato e a cui aveva fatto capire quanto è importante non buttarsi via. Continueremo a portare avanti questo progetto in collaborazione con la Nazionale Amputati”.
Tante le istituzioni e gli amici del mondo del calcio presenti – da Sandro Mazzola a Beppe Baresi – per onorare le imprese sportive di Emiliano Mondonico, come la semifinale di Coppa delle Coppe con l’Atalanta neopromossa, la Cremonese riportata in serie A dopo 54 anni e la finale di UEFA con il Torino.

In particolare, sul campo centrale (il 15 settembre gli verrà ufficialmente intitolato a Mondonico) allestito sul decumano del sito Expo, si è giocata la partita tra la squadra della Nazionale Amputati italiana di calcio, la squadra dell’Approdo, che lo stesso Emiliano allenava, e la squadra dell’oratorio di Rivolta d’Adda dove l’allenatore è cresciuto. Della Fondazione Emiliano Mondonico faranno parte la figlia Clara, Oreste Perri, Presidente del Coni Lombardia, Massimo Achini, Presidente CSI Milano e Giorgio Cerizza, medico del gruppo “Approdo” di Rivolta d’Adda (e direttore dell’unità operativa di Riabilitazione delle Dipendenze dell’ASST di Crema), tutte persone che hanno condiviso con Emiliano il suo impegno e la sua testimonianza di umanità nello sport, costruendo con lui un rapporto di autentica amicizia. Alla presentazione hanno partecipato in rappresentanza dell’ASST di Crema, il direttore generale Luigi Ablondi e il dott. Giorgio Cerizza.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti