Commenta

Partita combattuta
al Voltini: finisce 1 a 1
tra Crema e Caravaggio

Pioggia battente e campo pesante al Voltini per la sfida tra Crema e Caravaggio. Una partita molto combattuta sul piano fisico, che si è conclusa sul punteggio di 1 a 1 interamente maturato nel primo tempo.
Il Crema parte in quarta con una buona occasione già nei primi secondi: pallone pericoloso in area, ma Tonon non riesce ad agganciare per la conclusione decisiva. Poi è l’ex nerobianco Tomas a farsi pericoloso, ma Marenco para. Il vantaggio del Crema arriva al 7’ minuto su rigore: il portiere del Caravaggio Tognazzi stende in area Bahirov e dal dischetto Erpen pennella perfettamente la palla portando il punteggio sull’1 a 0. Il Caravaggio reagisce: al 10’ una buona punizione viene parata da Marenco con i pugni, e al 23’ Tomas si libera bene in area, ma poi conclude centrale. Il gol del pareggio dei bergamaschi arriva al 34’ con una bellissima giocata di Crotti che imbecca Lella al centro nell’area, bravissimo a liberarsi e a metterla nell’angolino alla destra di Marenco. Al 40’ grandissima occasione per il Crema, con Porcino che recupera un buon pallone e lo dà a Erpen, con il fantasista argentino che cerca una spettacolare conclusione di prima da fuori area, alta di pochissimo.
Nel secondo tempo il brivido più grande arriva al 7’, con Crotti che si trova un ottimo pallone in mezzo all’area ma non riesce a concludere a rete. Al 27’ ci prova Vezzoni, ma il suo tiro finisce alto. Ancora il Caravaggio al 30’ con Lamesta, che tira in porta ma centrale. Crema che rialza la testa nella parte finale della partita aumentando il pressing, ma senza costruire occasioni da gol.
Al termine della partita il presidente Zucchi si dice soddisfatto di «un punto conquistato e sofferto fino in fondo. Il Crema è stato più convincente nel primo tempo, con un gioco anche brillante, mentre nel secondo ha subito un Caravaggio che soprattutto nella parte centrale ha avuto in mano il controllo della partita. Il dato più positivo è che si riesce a portare a casa punti e a muovere la classifica anche quando non si mette a segno una prestazione perfetta. È un dato importante, determinato anche dal fatto che i giocatori ci credono fino in fondo e si aiutano a vicenda, in un clima positivo dato anche dall’ottimo lavoro che stanno facendo il dg Giulio Rossi e mister Bressan. Continua la lotta dura per uscire dalla zona play-out, con altre dirette contendenti che affronteremo nelle prossime e decisive partite. Ora guardiamo con attenzione anche alla sfida di Coppa Italia contro il Gozzano, squadra molto forte. Un risultato positivo sarebbe utile anche a dare un’immagine diversa a questa stagione».

© Riproduzione riservata
Commenti