Commenta

Sinistra Rivoluzionaria:
'Comune contro democrazia'
Dall'Urp spiegano l'accaduto

“Ostacolati dalla Giunta comunale che non risponde alle richieste per l’organizzazione di banchetti”. E’ così che si sentono gli appartenenti a “Per una sinistra rivoluzionaria”, lista che sta raccogliendo firme al fine di presentarsi alle prossime elezioni politiche.

Francesco Favalli, rappresentante della lista e candidato per il collegio uninominale di Cremona, denuncia la mancata risposta alla richiesta di posare dei banchetti in piazza Duomo, risalente al 12 dicembre. Ma dopo oltre 2 settimane tutto tace: “Preoccupati, abbiamo contattato il Sindaco, tutti gli assessori e informato la prefettura – spiega Favalli – Il Comune dovrebbe essere garante dei diritti democratici, e invece cosa sta facendo? Si sta forse nascondendo dietro lungaggini burocratico-amministrative per giustificare l’impedimento di un diritto democratico?”.

La sinistra più sinistra locale si sente prevaricata: “non è il primo episodio in cui il Comune ci ostacola con pretesti burocratici, ma questa volta si è oltrepassato il limite. Chiediamo l’autorizzazione dei banchetti e il rispetto dei nostri diritti”. E se non arriverà l’autorizzazione, “saremo comunque in mezzo alla gente a raccogliere le firme”.

Dall’Urp confermano che c’è un’informativa in Giunta, che a causa delle festività non è ancora stata trattata. Il gruppo, fanno sapere dagli uffici, ha chiesto 10 banchetti in piazza Duomo tra fine dicembre e inizio gennaio, cosa che avrebbe “blindato” la piazza e il regolamento comunale non contempla questo caso. La prossima settimana la richiesta dovrebbe comunque approdare sul tavolo della Giunta.

AmBel

© Riproduzione riservata
Commenti