Commenta

Atletica Estrada:
i giovani macinano
risultati positivi

Archiviata con grande successo la stagione agonistica su pista, nemmeno un minuto di riposo per i cremaschi dell’Atletica Estrada prima di buttarsi a capofitto in quella invernale, caratterizzata da manifestazioni su strada, campestri e più avanti nell’inverno al coperto.

Debutto stagionale sulle strade di Martinengo (BG), per una classica del panorama bergamasco. Il primo grande traguardo è collettivo, segnato da un notevole 3 posto complessivo su quasi 30 società al via, alle spalle solo di grandi forze del mezzofondo lombardo come Atletica Val Brembana e Polisportiva Brembate Sopra. Fra i risultati individuali spiccano i doppi podi degli esordienti Chiara Vailati-Camillo, seconda al femminile, e Pietro Bianchessi fra i maschi, accompagnato dai compagni di categoria Filippo Orsini e Corrado Nigroni, quinto e sesto. Nel complesso tanti buoni piazzamenti fra i primi, come Andrea Tentori (ottavo fra i ragazzi), e tanti debutti positivi, soprattutto fra i più giovani.

Dalla strada ai prati del cross buone le prove dei cremaschi anche al Trofeo Del Carrobbio, corsa campestre organizzata a Pompiano (BS). Sugli scudi la sorprendente prestazione di Sveva Donarini, classe 2004 alla seconda esperienza assoluta in ambito agonistico, che si piazza al terzo posto mettendo alle spalle oltre 30 avversarie ben più esperte e preparate; insieme a lei buona prova di Marta Rizzo, 26esima. Altrettanto positiva la prova di Sofia Benzi, che dopo una stagione difficile a causa di infortuni è 15^ , mentre la compagnia di categoria Beatrice Macchi si piazza 24esima. Molto bene infine la prova della “veterana” Francesca Riboni, 5 al traguardo nella categoria allieve.

Ottimo il risultato di Valentina Cerioli, profeta in patria, che in occasione dell’11^ Maratonina Città di Crema, chiude la prova dei 10km in un ottimo 51’59’’, andandosi ad aggiudicare, ancora 15enne, il Treofeo Tommaso Rossi per la miglior atleta giovane.

Dal contesto agonistico a quello più prettamente tecnico, nella stessa giornata le tre velociste cremasche Alice Facchi, Rachele Merisio e Maria Lebbie sono state convocate dal comitato regionale lombardo per un raduno, organizzato a Bergamo, in cui i massimi esponenti dello sprint regionale di categoria sono stati seguiti, in un allenamento congiunto, dai professori Filippo Di Mulo, responsabile nazionale assoluto del settore velocità, e Vincenzo De Luca, Collaboratore della Direzione Tecnico Scientifica della Federazione Italiana. Durante l’allenamento, improntato sugli aspetti tecnici di accelerazione e corsa lanciata, le tre atlete sono state seguite attraverso esercitazioni specifiche e valutate in seguito attraverso dei test al fine di ottimizzare il processo di allenamento.

© Riproduzione riservata
Commenti