Commenta

REI, presentato lo Sportello Aree.
Sinergia con Amministrazioni del
territorio e associazioni di categoria

“Il lavoro di REI – Reindustria Innovazione in ottica di attrattività territoriale ha già stimolato la sensibilità dei sindaci del cremasco per avere una partecipazione in REI. Anche in sede del Tavolo per la Competitività, è stato condiviso da tutti il fatto che REI possa essere il braccio operativo per favorire la competitività territoriale, grazie anche all’attività del nuovo Sportello Aree”. Questo l’intervento del sindaco Stefania Bonaldi durante l’incontro per la presentazione dello sportello aree di Reindustria, un servizio innovativo di marketing territoriale unico nel panorama lombardo.

L’obiettivo dello sportello è facilitare l’incontro tra domanda e offerta di aree a destinazione produttiva senza sostituirsi ai servizi di vendita o intermediazione, affiancando i potenziali investitori nella ricerca della migliore soluzione localizzativa e nella comprensione di tempistiche e modalità, a supporto delle scelte di investimento privato.

Il Sindaco Bonaldi ha inoltre fatto notare che lo Sportello Aree vuole essere il primo passo, il primo strumento per attrarre gli investimenti e gli investitori. L’obiettivo di lungo periodo che si auspica di raggiungere anche tramite questo strumento è l’elaborazione di “politiche condivise dai vari comuni del territorio e finalizzate all’attrattività, con misure di carattere fiscale ma non solo. Inoltre, questo strumento può essere molto incisivo anche ai fini del recupero delle aree dismesse, e dunque della riqualificazione del territorio”

Ilaria Massari, direttore di REI, ha illustrato nel dettaglio il funzionamento del servizio: “Ogni volta che viene formalizzata la richiesta dell’area, viene avviata la ricerca che provvede a raccogliere ed aggregare tutti i dati oggettivi ed indispensabili al potenziale investitore per la valutazione dell’opportunità insediativa, senza che l’investitore debba fare il porta a porta con gli Uffici Tecnici dei Comuni del territorio”. Rimarcando il grande valore della collaborazione con Promos – Invest in Lombardy, il direttore ha spiegato che “La volontà è quella di garantire tempi rapidi e dati certi a chi desidera insediarsi sul nostro territorio, collaborando con le amministrazioni comunali, le associazioni di categoria, i professionisti del territorio, gli istituti bancari e le agenzie immobiliari. Rei non sostituisce a questi ultimi, ma bensì aumenta anche le loro possibilità di intercettare il mercato. Aggreghiamo risorse per favorire lo sviluppo del territorio. Ad oggi stiamo gestendo già 7 investitori interessati ad insediarsi sul territorio provinciale”.

 

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti