Commenta

Dibattito tra candidati
sindaco: politiche sociali
e welfare nei programmi

A distanza di 3 giorni da quello organizzato dall’associazione culturale RinasciMenti, si è svolto un altro confronto tra i candidati sindaco, questa volta messo in atto da Confcooperative che rappresenta, assiste e tutela il movimento cooperativo delle imprese sociali a livello nazionale ed internazionale.

Il dibattito si è tenuto in sala Costi, nell’ex Istituto Folcioni, davanti a una sessantina di persone. Moderatore dell’incontro il direttore de ‘Il Torrazzo’ don Giorgio Zucchelli. I 4 candidati (assente Luca Grossi, ndr) hanno trattato il tema del welfare e delle politiche sociali che intendono mettere in atto durante il mandato amministrativo; in particolare si è parlato del dialogo tra Pubblica Amministrazione e cooperative.

Un punto che ha visto in accordo Mimma Aiello, Stefania Bonaldi, Carlo Cattaneo e Enico Zucchi, tutti dell’idea che un confronto costruttivo tra Comune e cooperative possa portare alla buona riuscita di tanti progetti.

Ogni candidato ha poi posto l’accento sul proprio programma: per la Aiello è di fondamentale importanza l’eliminazione delle barriere architettoniche in città; per la Bonaldi è determinante proseguire sulla strada tracciata in questi anni con il welfare di comunità; per Cattaneo è necessario distinguere tra chi necessiti davvero dei servizi sociali e chi invece se ne approfitta, vigilando quindi sulla distribuzione delle risorse; infine per Zucchi il pilastro irrinunciabile è il sostegno alle famiglie, specie quelle al cui interno si trovano soggetti fragili.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti