Feste e turismo
Commenta

Altra domenica di sole per il finale del Gran Carnevale... sull'Ali dorate dei Barabèt

E’ “Va sull’ali dorate”, del gruppo Barabét, il re del carnevale. Il carro ha vinto con 1.209,5 voti, seguito da “Roma e le sue rovine” costruito dai Barabèt e animato dal gruppo Le Quade, “Risciò mon amour” del gruppo Gli Amici, “La danza del sole” dei Barabèt e “Teatrino burlesque” dei Pantelù.

La grande aquila che ha reso omaggio al compositore Giuseppe Verdi e alla sua celebre Aria, ha conquistato tutti, anche per il messaggio che i costruttori del carro volevano trasmettere: lo scacciare i brutti pensieri e volare via “su ali dorate”…

Ieri, a tenere compagnia agli oltre 2.000 spettatori, è tornato il Sud America, con il carro dei Messicani e le danze argentine, ma anche lo strepitoso spettacolo dance dei Tropical Dream e la favolosa, è il caso di dirlo, animazione della compagnia teatrale “I ViaVai” di Scannabue, che hanno portato, lungo il percorso dei grandi carri, la magia Disney. Immancabile il “Rock Economy” del Celentano nostrano, il Gagèt e, novità 2017, il carro del Torrazzo, dipito interamente dal presidente del Comitato Eugenio Pisati e pensato per permettere ai bambini di fare, gratuitamente, un giro del percorso sopra un carro.

Sarà forse anche merito del carro indiano raffigurante “La danza del sole”, ma la 31esima edizione del Gran Carnevale Cremasco, è stata un successo sotto tutti gli aspetti.

Di seguito le foto delle premiazioni.

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti