Commenta

'Collezioni private in mostra',
domenica la chiusura della
prima parte del progetto

Terminerà domenica la mostra “Collezioni private”, al San Domenico dall’11 dicembre scorso. La mostra, dal titolo “L’arte cremasca nella prima metà del Novecento” è imponente e ricca: conta 120 opere di pittori del territorio, tra i quali Francesco Arata, Tullio Bacchetta, Amos Edallo, Carlo Martini e molti altri.

“Non ci aspettavamo una così vasta risposta dai privati – aveva detto il presidente della Fondazione Giuseppe Strada – La risposta è stata così ampia che la mostra si svilupperà in due tappe”. La prima, che si concludercollezioni private ambra 2à domenica, ha compreso i pittori della prima metà del ‘900, la seconda sarà allestita tra dicembre/gennaio 2017/2018, con i pittori della seconda metà del secolo scorso”.

Il programma per l’evento di chiusura:

La mostra aprirà alle 15.30; dalle 16 ci sarà l’accompagnamento musicale a cura degli alunni dell’Istituto Civico Musicale Folcioni. Dalle 17.30 alle 18, in sala Bottesini, si terrà intrattenimento musicale al pianoforte degli alunni di Bianca Maria Piantelli. Alle 18 la chiusura della Mostra nel foyer con l’arrivederci a dicembre 2017 con la mostra degli artisti della seconda metà del ‘900.
All’evento presenzieranno il gruppo di lavoro che ha progettato e realizzato la mostra e i ragazzi e i docenti del Liceo Artistico Munari e del Liceo Classico Racchetti.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti