Commenta

Voto in Provincia: riunione
maggioranza non rivela i
franchi tiratori, molti assenti

Difficilmente usciranno allo scoperto i franchi tiratori che non hanno votato per Giovanni Gagliardi alle elezioni provinciali di secondo livello del 6 novembre. Di sicuro non si sono rivelati nella riunione di maggioranza convocata martedì sera (per la verità già da prima dello spoglio delle schede), dove mancavano molti dei consiglieri comunali che secondo gli accordi avrebbero dovuto esprimersi per Gagliardi.

Oltre al diretto interessato, non c’erano Luca Burgazzi, Santo Canale, Renato Fiamma e Carla Chiappani, questi ultimi confluiti da tempo nel Misto pur restando in maggioranza. Presenti invece Rodolfo Bona, Simona Pasquali, Giancarlo Schifano.

Una riunione, quella di ieri sera, dove sia il sindaco Gianluca Galimberti che il segretario cittadino del partito di maggioranza, Roberto Galletti, hanno preso atto di un contesto destabilizzato nel quale però è necessario guardare avanti con maggiore determinazione.

Pare che non si sia consumato nessun dramma, come d’altra parte nessuno si attendeva in questa sede, e d’altra parte non è la prima volta che il partito è attraversato dai veleni interni, con scostamenti più o meno eclatanti dalla rotta ‘ufficiale’. Ancora nessuna indicazione, da parte di Gagliardi, sulle sue intenzioni, lasciate intuire poco dopo l’esito del voto, circa un’eventuale fuoriuscita dal gruppo consigliare.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti