Commenta

'Art&Ciocc': via al weekend
più dolce tra tavolette,
praline e cioccolata calda

Un cuore grande, di cioccolato fondente, che è stato distribuito ai cremaschi.

Sono finalm20161021_114003ente arrivati in città i maestri cioccolatieri che, lungo questo fine settimana tenteranno i cremaschi e non con profumi e sapori.

‘Art&Ciocc’ è iniziata già sta riscuotendo un grande successo in città, perché i visitatori non stanno trovando solo classiche tavolette di cioccolato (con una incredibile varietà di gusti, dalla rosa allo spritz, passando per i frutti di bosco, il sale e gli agrumi), ma anche tante particolarità sviluppate dagli artigiani.

Tra queste, sicuramente, le ‘choco chips’, direttamente dall’Umbria, che, come spiega la titolare “E’ un 20161021_115220prodotto che si differenzia dagli altri: sono sfoglie di cioccolato a forma di patatina e creiamo gusti che variano dalle più classiche a quelle speziate, come zenzero e anice, frutti rossi, cocco, lime. Sono lavorate a mano secondo un nostro segreto”.

Tante forme, gusti e dimensioni, ma anche la ricerca di nuove lavorazioni, come quella di tostare la fava di cacao a bassa temperatura, in modo da mantenere intatte le proprietà organolettiche del cacao stesso.

20161021_120355Art & Ciocc è dal 2008, da ottobre ad aprile, che viaggia senza sosta per tutta Italia, per regalare alcuni giorni di sorrisi e bontà in tante piazze e centri storici del Belpaese. Dopo la tappa di Crema, il tour dei cioccolatieri sarà ad Aosta, Oderzo (Tv), Ravenna, Padova, Voghera (Pv), Asiago (Vi), Ferrara, Savona, Novara, Cesano Maderno (MB), Castelfranco Veneto (Tv) e Trento.

“È una festa del cioccolato itinerante di grande richiamo, di grande pubblico – dice Roberto Donolato,20161021_115526 amministrazione delegato di Mark. Co. & Co., azienda che ha ideato e progettato l’iniziativa – si può dire senza temere smentita che è il tour itinerante dedicato al cioccolato più importante a livello nazionale. Da sempre aggrega cittadini e turisti da tutte le ragioni italiane”.

Ambra Bellandi

 

 

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti