Cultura
Commenta

Cirillo, 3 libri in poco più di un anno: 'Essere scrittore mi rende libero'

“Non ho deciso di diventare scrittore, è successo e basta”. Severino Cirillo, cremasco, classe 1985, è alla sua terza pubblicazione in poco più di un anno. Un diploma all’Itis di Crema, una laurea in psicologia mai terminata, una comprata in Cina per ottenere il visto di lavoro e una gran voglia di vivere appieno la vita.

“E’ iniziato tutto nel 2015. Ero a Shanghai e sono rimasto lì da solo per due settimane, nell’isolamento più totale. Così ho ripreso in mano una vecchia storia, iniziata a scrivere tre anni prima. E l’ho finita”.

“Il cammino dell’universo” del 2015, “Vuoto infernale”, pubblicato nel marzo di quest’anno e, ora, “Volevo solo farti vedere”. “Sono tutte storie indipendenti, ognuna di loro, però, ruota attorno alle domande sui temi che riguardano l’uomo e la vita”.

E così, ne “Il cammino dell’universo” troviamo le scelte e le conseguenze che esse portano; in “Vuoto infernale” appaiono i ricordi di uno stesso fatto, differenti, però, quando a ricordare sono due anime diverse.

E cosa troveremo in “Volevo solo farti vedere”? “Parla del futuro. E’ la storia di due bambini che si perdono nella notte. Li trova un adulto e li conduce verso una strada. Nell’attraversarla il tempo si ferma e l’adulto li porta nel loro futuro, per mostrare loro come si dimenticheranno di essere felici”.

Quando scrive Severino non ha idea di ciò che accadrà ai suoi personaggi, “fanno tutto loro, io devo solo lavorare sulla tastiera, come se leggessi la storia mentre la scrivo. E allora – scherza Severino – deve essere per forza un bel racconto, altrimenti mi annoio”.

“Non c’è uno dei miei racconti che preferisca: tutti raccontano un periodo, tutti portano in sé qualcosa che è venuto fuori da me per caso. Posso dire che l’ultimo è lavorato e gestito meglio”.

Perché Severino sta crescendo, professionalmente, e ha ben chiaro cosa vuole diventare: “Scrivo perché voglio che i libri siano il mio sostentamento per vivere, per poter fare quello che mi piace, in primis viaggiare. Ma per farlo devo darmi degli obiettivi. Lo scopo finale è diventare uno dei top writer mondiale; quindi il prossimo passo è arrivare ai vertici in Italia. Essere uno scrittore mi rende libero”.

Già da oggi su Amazon.it, è disponibile il digitale di “Volevo solo farti vedere”, mentre da  domani, 15 ottobre, sarà possibile aquistare il cartaceo in libreria. Il volume verrà presentato dall’autore stesso giovedì 20 ottobre alle 21 alla libreria Mondadori di Crema.amazon

Per altre info, racconti e curiosità è disponibile il sito www.severinocirillo.com

Ambra Bellandi

© Riproduzione riservata
Commenti