Politica
Commenta

Decoro urbano, M5S: “vecchi piani elettorali”

Il cantiere aperto in piazza Fulcheria

Il Movimento 5 Stelle di Crema torna all’attacco dell’amministrazione. Lo fa puntando il dito contro gli interventi di miglioramento del decoro urbano, “i vecchi e ormai conosciuti piani elettorali”. Pesante l’accusa dei pentastellati, che accostano la programmazione di tali interventi di manutenzione alle “mancette pre-elezioni elargite da cariche istituzionali ben più alte”.

Spiegano i referenti del M5S: “improvvisamente la giunta è riuscita a programmare nel giro dei prossimi mesi un incredibile piano di rifacimento della città e di decoro urbano, degno di una amministrazione davvero capace: le erbacce vengono tolte dal cimitero; aiuole, rotonde e strade iniziano ad essere ripulite; la fontana di piazzale Rimembranze, non funzionante da mesi, riparte misteriosamente. Tutto quello che fino a poche settimane fa sembrava un sogno, ora è realtà”.

E non è tanto il merito delle azioni ad indispettire i 5 Stelle, quanto piuttosto le tempistiche: “più logico sarebbe compiere questi atti prodigiosi appena la giunta si insedia, piuttosto che lasciar deperire la città per quattro anni e poi cercare di fare l’impossibile nell’ultimo anno”, commentano. Secondo i pentastellati gli interventi rappresentano il punto di partenza del cammino verso le amministrative 2017, “mentre la Bonaldi ha organizzato una cena in ristoranti altolocati di Crema con esponenti di associazioni d’impresa e del mondo economico e culturale per finanziare la prossima campagna elettorale”.

“Il M5S cremasco – affermano i referenti – si autofinanzia esclusivamente tramite microdonazioni volontarie di singoli cittadini, ben diversamente da un partito che riceve finanziamenti importanti da esponenti di associazioni alle quali, in qualche modo, dovrà probabilmente rendere conto. Il M5S cremasco, qualora dovesse avere l’onore di guidare Crema, progetterà un piano quinquennale per la riqualifica della città e per il vivere bene dei cremaschi, senza limitarsi all’anno pre-elettorale”.

© Riproduzione riservata
Commenti