Cronaca
Commenta

Lions ‘Il Castello’: Libro parlato alla casa di risposo

La cerimonia di donazione

Anche alla casa di riposo Ospedale dei poveri ipovedenti, tetraplegici, dializzati e tutti coloro i quali non sono in grado leggere in autonomia potranno usufruire del Libro parlato, ovvero un’audiobiblioteca da circa 8 mila titoli. La donazione è avvenuta nei giorni scorsi alla presenza di Massimo Papetti, Enrico Stellardi e Beniamino Sazio, rispettivamente presidente della casa di riposo, tesoriere del Club e presidente dell’associazione Lions Libro Parlato onlus.

Si tratta di un service che, come sottolineato durante la cerimonia di donazione, consentirà alle persone in difficoltà di non privarsi del piacere della narrazione, potendo ascoltare storie e racconti della narrativa italiana ed internazionale, saggi scientifici, libri storici e molto altro ancora. “Tutti questi libri – spiegano i referenti Lions – sono letti da volontari, i donatori di voce, e possono essere ascoltati tramite CD (spedito per posta, o ritirato in sede), o tramite iPod (caricato in sede, o presso le 1015 biblioteche convenzionate attraverso un’apposita convenzione stipulata col Ministero dei Beni Culturali), o, infine,  tramite internet, direttamente dall’utente (in questo caso la Casa di Riposo)”.

Alla donazione hanno preso parte, oltre al presidente Dario Dendena, Adriana Cortinovis Sangiovanni, il presidente di zona Riccardo Murabito, la vicesindaco Carla Bertazzoli ed il parroco don Eugenio Trezzi.

© Riproduzione riservata
Commenti