Commenta

Amministrative 2016, “si
rafforza il radicamento Pd”

“Il risultato delle amministrative in provincia di Cremona conferma e rafforza il radicamento del PD su tutto il territorio”. Lo afferma Matteo Piloni, segretario provinciale Pd, all’indomani delle elezioni amministrative in 11 paesi della provincia di Cremona – 7 dei quali nel territorio cremasco.

Per il segretario i risultati non sono per nulla negativi: “Spino d’Adda, Piadena, Pieve San Giacomo, Campagnola Cremasca, Sesto ed Uniti, Rivolta d’Adda, Pianengo e Cremosano: otto comuni importanti – spiega Piloni – in cui ha vinto il candidato e la lista sostenuti dal PD. Sette di questi sono una riconferma, mentre Spino d’Adda torna al centrosinistra dopo cinque anni. Un risultato, quest’ultimo, che rafforza ed arricchisce la rete di amministratori dei nostri territori e, di conseguenza, le nostre responsabilità”.

Matteo Piloni

Matteo Piloni

Non tutte le liste di sostegno ai sindaci eletti rispondono direttamente al Partito democratico. Come nella scorsa tornata elettorale, molte liste sono “civiche”, composte cioè da candidati di varia estrazione politica, taluni non riconducibili a partiti o movimenti, “ma nella maggior parte dei casi sono guidate da persone vicine al PD e che hanno, nella composizione delle liste, personalità legate al PD. Un percorso civico, dunque, che il PD continua e continuerà a sostenere”, aggiunge il segretario.

Tra i primi cittadini che hanno lasciato la fascia tricolore senza più ricandidarsi – nel Cremasco: Cernuschi a Pianengo, Giambellini ad Izano e Fornaroli a Cremosano – c’è anche Carlo Vezzini, “che ha ricoperto fino ad oggi il ruolo di presidente della Provincia, che si conclude con l’esperienza di sindaco di sesto ed Uniti. Un ruolo non facile, che ha vissuto anche con quella solitudine che ha e sta caratterizzando questa transizione, ma che ha portato avanti con passione e disponibilità sincera”.

“Una delle prime cose che Vezzini mi ha chiesto, appena eletto segretario, è stata quella di far sentire il Partito al fianco degli amministratori. In questi anni con la segreteria provinciale ci abbiamo provato, e insieme agli amministratori abbiamo seguito tante partite. Il risultato delle amministrative è anche figlio di questo quotidiano rapporto”, conclude Piloni.

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti