Commenta

Soldi per rilasciare la figlia:
truffata coppia di anziani

Oltre 1000 euro in contanti e alcuni monili in oro. Questo il bottino che un truffatore è riuscito a farsi consegnare da una coppia di anziani. Il raggiro è stato scoperto solo a giochi fatti, quando il malfattore era già riuscito a dileguarsi.

I fatti sono avvenuti questa mattina, dapprincipio con la chiamata telefonica di un sedicente maresciallo dei carabinieri. Quest’ultimo ha riferito all’anziana che sua figlia era stata trasportata in caserma a seguito di un sinistro stradale, e che per il rilascio sarebbe stato necessario pagare una penale di 4700 euro ad un avvocato che di lì a poco si sarebbe presentato a casa.

Non possedendo tanta liquidità in casa, l’anziana ha informato il marito, che allora si è diretto in banca, dove ha prelevato più di 1000 euro non senza mostrare evidenti segni di agitazione. Poco dopo il ritorno dell’anziano a casa, sulla porta si è presentato il finto avvocato, che notata “l’esiguità” del gruzzolo ha avanzato la richiesta di compensare i soldi mancati con i preziosi.

Per il bene della figlia la coppia di anziani ha consegnato tutto, monili inclusi. Solo dopo l’uscita di scena dello sconosciuto gli anziani hanno cercato di mettersi in contatto con la figlia. Rintracciata sul cellulare, quest’ultima ha realizzato cosa fosse successo ed ha accompagnato i genitori in caserma per sporgere denuncia.

“Nello scorso autunno si erano verificati diversi episodi criminosi con il medesimo modus operandi – commenta Giancarlo Carraro, capitando dei Carabinieri – e grazie anche ai proclami fatti attraverso i mass media e la sensibilizzazione rivolta ai bancari il fenomeno era stato circoscritto ed addirittura per diversi mesi debellato”.

L’invito rinnovato dalle forze dell’ordine è, a tutti i cittadini, di non accondiscendere mai a tali richieste e di chiamare il numero di emergenza 112 per segnalare o richiedere informazioni in merito, e ai responsabili degli bancari di prestare massima attenzione ai prelievi consistenti di denaro fatti da persone anziane, che spesso sono vittime di truffe, segnalando tempestivamente alle forze dell’ordine quanto accade.

© Riproduzione riservata
Commenti