Sport
Commenta

Olimpiadi della danza, 800 studenti ballerini al Palabertoni

(© Fotoclub Ombriano - Mognetti Pietro)

Solo i numeri possono dare un’idea del successo riscosso dalla tredicesima edizione delle Olimpiadi della danza, svolte domenica 20 marzo al Palabertoni: 800 studenti ballerini, provenienti da 34 classi, per un totale di 24 istituti scolastici coinvolti. A questi vanno aggiunti i circa 5 mila spettatori che si sono succeduti sulle tribune della palestra di via Sinigaglia.

Partiamo dalle classifiche: mentre per le elementari – fuori contest – hanno partecipato le Canossiane della fondazione Manziana di Crema e la 4A della scuola di Borgo San Pietro, per le scuole medie il podio è così composto: al primo posto scuola Vailate, al secondo pari merito la scuola di Trescore Cremasco e quella di Agnadello, al terzo posto le scuole di Offanengo e Romanengo e quella di Rivolta d’Adda. Per quanto concerne gli istituti superiori, il liceo scientifico e linguistico Racchetti Da Vinci di Crema ha trionfato su tutti, seguiti al secondo posto dal liceo classico Racchetti Da Vinci e dall’Iis Galileo Gallei, infine al terzo posto la fondazione Manziana di Crema e il liceo delle scienze umane Racchetti Da Vinci. Oltre agli studenti cremaschi, si sono esibite anche la Scuola di danza dinamica e corporale di Paola Cadeddu e la Sporting Chieve di Elena Bonizzi.

(© Fotoclub Ombriano - Mognetti Pietro)
(© Fotoclub Ombriano – Mognetti Pietro)

Le esibizioni hanno seguito l’ordine classico: al mattino le rappresentazioni delle scuole elementari, seguite al pomeriggio dalla progressione delle scuole medie e superiori. “Siamo estremamente soddisfatti di questa edizione delle Olimpiadi della Danza – ha affermato Paola Cadeddu, organizzatrice della manifestazione – che con Crema città europea dello sport ha avuto ancor più risonanza e visibilità in tutto il territorio. La danza è un’arte e sono felice che a Crema e nel Cremasco siano sempre di più anche i maschi che si avvicinano alla nostra disciplina. Il mio primo ringraziamento è per tutti i collaboratori dell’evento: siamo davvero una squadra molto affiatata e ognuno svolge alla perfezione e con immensa passione il proprio ruolo. Ci sono molti coreografi esperti e professionisti, ma anche giovanissimi ballerini, che mostrano grandi abilità sia nell’insegnare che nel coreografare”.

(© Fotoclub Ombriano - Cattaneo Luca)
(© Fotoclub Ombriano – Cattaneo Luca)

La giuria che ha valutato le prove delle scuole elementari era composta da Momy Brown e Anselmo della Wisp Crew Creomona, che si sono esibite alle ore 11 e alle ore 14. Le Olimpiadi della danza anche quest’anno non si sono configurate come una vera competizione, dato che l’agonismo non è opportuno in questa fascia d’età. Nel pomeriggio, ai due giudici, si sono aggiunti anche i ballerini professionisti Christian Perego e Alessandra Biazzi, che insieme hanno composto la giuria di qualità per la scelta dei migliori balletti delle scuole medie e superiori. Al termine della conclusione hanno preso la parola anche Angela Beretta, assessore al Welfare di Crema, e Walter Della Frera, consigliere con delega allo Sport, per ribadire l’importanza della manifestazione sia sotto il profilo artistico sia educativo.

(© GFOffanengo - Egidio Alberti)
(© GFOffanengo – Egidio Alberti)

© Riproduzione riservata
Commenti